Entro il 2021 almeno la metà della popolazione mondiale sarà vaccinata

Goldman Sachs è ottimista: nel corso dell'anno l'immunità è destinata ad aumentare e nei prossimi mesi si assisterà alla ripresa globale

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

La nota banca d’affari americana Goldman Sachs è ottimista riguardo alle campagne di vaccinazioni. Secondo gli esperti almeno la metà della popolazione mondiale sarà vaccinata e questo porterà benefici economici.

La pandemia da Covid che ha colpito l’India, il calo della mortalità nei Paesi sviluppati nonché l’aumento delle vittime in quelli Emergenti sono un promemoria dell’importanza di vaccinare non solo i paesi ricchi ma anche quelli più poveri.

Gli analisti di GS hanno stimato la fornitura globale di vaccini entro la fine del 2021. Dal grafico seguente si osserva quanto appena detto: nel grafico a sinistra l’andamento dei decessi per Covid nei Paesi Sviluppati (linea blu), Paesi Emergenti esclusa la Cina (linea rossa) e Cina (linea grigia).

Il grafico a destra mostra come stanno andando le vaccinazioni e mostra il numero di dosi somministrate ogni 100 abitanti.

 

Decessi e dosi di vaccino nei Paesi Sviluppati, Emergenti e Cina

 

Dal report emerge che la maggior parte dei produttori di vaccini ha mancato gli obiettivi di consegna a breve termine. Un esempio è AstraZeneca: inizialmente mirava a consegnare 90 milioni di dosi all’UE nel primo trimestre, ma ha consegnato solo 30 milioni di dosi.

Tuttavia, gli esperti di GS ritengono che questi problemi siano in gran parte temporanei. Infatti, le aziende hanno generalmente aumentato i loro obiettivi di produzione per il 2021.

Gli analisti stimano che il mondo produrrà 11,4 miliardi di dosi entro fine anno, in particolare i produttori cinesi e Pfizer-BioNTech insieme produrranno circa 6,9 miliardi di dosi, come si può osservare dal grafico.

 

Stima delle dosi prodotte entro la fine dell'anno

 

La stima di 11,4 miliardi di dosi prodotte corrisponde teoricamente alla fornitura di vaccinazioni complete per più di ¾ della popolazione mondiale.

A questa stima ottimistica, Goldman Sachs applica un taglio di 1/3 di produzione del 2021 per tenere conto dei fattori negativi e dei richiami dei Paesi Sviluppati. Tenendo conto di ciò GS implica la vaccinazione alla fine del 2021 di circa il 50% della popolazione mondiale.

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB