5 opportunità e rischi della transizione climatica per gli investitori

A che punto siamo nel raggiungere gli obiettivi della transizione climatica? La risposta in cinque punti per esplorare rischi e opportunità

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Stéphane Monier, Chief Investment Officer, Banque Lombard Odier fa il punto sull’agenda climatica in vista della conferenza internazionale delle Nazioni Unite che si terrà dal 31 ottobre al 12 novembre.

Da quasi tre decenni l’ONU riunisce quasi tutti i Paesi della terra per i vertici globali sul clima – chiamati COP – ovvero ” Conferenza delle Parti”. Da allora il cambiamento climatico è passato dall’essere una questione marginale a diventare una priorità globale.

Quest’anno si terrà il 26eismo vertice annuale, di qui il nome della conferenza: COP26. La COP26 sarà presieduta dal Regno Unito che la ospiterà a Glasgow.

Emissioni zero, combustibili fossili, energie rinnovabili, tutela dell’ambiente: a che punto siamo? La risposta in cinque punti per esplorare opportunità e rischi della transizione climatica per gli investitori.

 

 

Transizione climatica: a che punto siamo per le emissioni zero?

 

Sei anni dopo la firma dell’accordo di Parigi, si stima che quasi l’80% dell’economia globale abbia obiettivi net zero di diversa natura. Ecco a che punto siamo per le emissioni zero nella transizione climatica.

Se da un lato l’aumento delle temperature globali deve essere limitato entro la soglia di 1,5°C, dall’altro è necessario dimezzare le emissioni di gas serra entro il 2030 e raggiungere le zero emissioni nette entro il 2050. Il percorso dell’economia reale è ben lontano dal target di 1,5°C, ma i governi possono fare molto per fornire sostegno alla transizione ecologica.

Un ottimo esempio ci viene fornito dall’industria automobilistica. Oggi, l’economia dei veicoli elettrici (EV) sta trainando la transizione dell’industria, ma i sussidi governativi e i divieti alla vendita delle auto a benzina si sono dimostrati un importante catalizzatore. In Norvegia, ad esempio, queste iniziative hanno fatto sì che le vendite dei veicoli elettrici ammontassero al 54% delle automobili vendute nel 2020.

 

 

Le energie rinnovabili stanno decollando?

 

La transizione climatica verso un mondo a zero emissioni nette è più urgente che mai nel settore dell’energia. Secondo le stime della Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA), le energie rinnovabili devono fornire il 90% dell’energia globale entro il 2050.

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB