ATLANTIA E GRANDI OPERE: PER I POLITICI I VOTI CONTANO PIU’ DEI COSTI. L’ACCUSA DEL PROFESSORE MARCO PONTI

Marco Ponti, una delle massime autorità nel settore dei trasporti, docente e consulente esperto nell’analisi costi-benefici rilegge la storia delle infrastrutture in Italia in un nuovo podcast di RadioBorsa: dal caso Atlantia all’Alta Velocità, dalla TAV a Alitalia, evidenziando tutte le storture di un sistema che sta andando in direzione ostinata e contraria al futuro facendo pagare costi altissimi ai cittadini.

Quello tra lo Stato è Atlantia/Autostrade è stato un “Pactum sceleris” insomma un patto scellerato conveniente sia per il concessionario sia per lo Stato, che ha incamerato per anni profitti grazie all’imposizione fiscale. Continuata anche quando gli utenti del servizio autostradale a suon di pedaggi avevano già ampiamente pagato l’infrastruttura del trasporto su gomma

L’accordo siglato in questi giorni fra governo e famiglia Benetton è ancora tutto sbagliato, tutto da rifare. E si rischia di passare dalla padella alla brace anche questa volta.

Non le manda a dire Marco Ponti. Professore di Economia dei Trasporti al Politecnico di Milano, Ponti ha lavorato come consulente per la Banca Mondiale in ben 17 paesi, oltre che per la Commissione Europea, l’OECD e per diversi ministri restando spesso inascoltato.

È un esperto nell’analisi costi-benefici delle grandi opere, tema quanto mai impopolare in Italia.

“Se i soldi ci sono ai politici interessa spenderli e se anche non ci sono pazienza”  afferma Ponti che ha potuto verificare proprio il “real politik” pensiero italiano quando si trattava di una metropolitana, una linea ferroviaria o di una grande opera che offriva soluzioni più economiche e efficienti.

Certamente tutte le grandi opere portano benefici ma lo Stato secondo Ponti dovrebbe avere un criterio di spesa e scelta delle opere da finanziare che guardi non solo al consenso elettorale.  E da esperto del settore dei trasporti il ragionamento da fare dovrebbe essere: quanto aumento di traffico mi porterà quest’opera e quanto mi costa?  Sulla base di questo rapporto traffico (ovvero ricavo) rispetto ai costi bisognerebbe contribuire alla valutazone di quali opere portare avanti e quali finanziare.
Senza tener conto di lobby potentissime che remano contro per favorire certi tipi di trasporto. Con questa lente Marco Ponti rilegge la storia delle infrastrutture all’Italiana dall’Alta Velocità alla TAV Torino-Lione evidenziandone in questa intervista per RadioBorsa, la podcast radio di SoldiExpert SCF, tutte le criticità.

All’indomani dell’accordo fra governo e Benetton sulla vicenda Autostrade per l’Italia parliamo di questo argomento ma anche di Alitalia, grandi opere, semplificazioni e concessioni con uno dei massimi esperti italiani che denuncia inascoltato da molti lustri che il nostro è più un Paese da “Grandi Operette” (titolo del suo ultimo libro) che da Grandi Opere. Spesso inutili e che servono in realtà a ingrassare i soliti noti, creando molta meno occupazione di quel che si pensa.  Salvatore Gaziano e Roberta Rossi di SoldiExpert SCF nell’undicesimo episodio dello show “La Borsa e la Vita”.

 

 

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI