CROLLA IL VALORE DELLE AZIONI DI UN’ALTRA (EX) BANCA NON QUOTATA

“Siamo sotto attacco speculativo. Questo è quello che voglio dire ai soci, agli azionisti. Non vendete se non avete assoluta necessità. Il prezzo è deciso dagli azionisti e mi rivolgo a loro: i soci che hanno bisogno di liquidità possono chiedere mutui all’1% “. Le parole quasi disperate del neo presidente della banca Valsabbina, Renato Barbieri, non devono avere avuto grande presa perché fra i peggiori titoli della settimana passata in Borsa con un ribasso quasi del 20% ci sono proprio le azioni della sua banca crollate a 4,6 euro con un ribasso del 19,9%.

Siamo nel bresciano fra la Val Trompia e il Lago di Garda e sono circa 40.000 i risparmiatori che in questi lustri sono diventati azionisti di questa banca popolare molto attiva nel territorio con 62 filiali che si estendono fino alle province di Verona, Trento, Mantova e Monza Brianza. E ora molti azionisti di questa banca si sentono traditi e c’è chi minaccia azioni legali e nella Valle Sabbia fra i risparmiatori soci non si parla di altro. Come è possibile essere caduti così in basso?

Fino a qualche anno fa anche da queste parti c’era la fila per diventare azionisti di questa banca anche perché gli impiegati allo sportello sottolineavano come in questo modo si potevano ottenere condizioni migliorative sul conto corrente, dai mutui alla remunerazione.

Tre i pacchetti messi a disposizione dei soci clienti: “Conto Socio&Cliente”, “Conto Socio&Cliente Plus” e “Conto Socio Azienda”. Più azioni possedevi, maggiori erano i plus offerti. E maggiori sono oggi le minusvalenze subite.

“Ecco che fine ha fatto il famoso tesoretto che ti facevano credere di poter ritirare in ogni momento visto che erano azioni non quotate in borsa” si lamenta oggi un risparmiatore su una pagina Facebook dell’istituto.

Il titolo della Banca Valsabbina, come accade per tutte le banche popolari,  veniva presentato come quello di una banca sicura, solida e che non avrebbe certo dato grandi preoccupazioni, non un investimento destinato a “insabbiarsi” così profondamente. Le perizie commissionate dalla stessa banca affermavano un anno fa che le azioni valevano 18 euro e il titolo negli anni passati era stato sostenuto dall’attivismo dello stesso istituto che ne negoziava le azioni per i clienti sul sistema gestito dall’Istituto Centrale Banche Popolari Italiane.

contoValsabbina Un’immagine di una campagna di comunicazione della Banca Valsabbina che in questi anni ha puntato molto sul fidelizzare…

Sì, VOGLIO CONTINUARE A LEGGERE

REGISTRATI GRATIS per poter visualizzare tutti i contenuti e ottenere l'accesso al SoldiExpert Club

* Il nome è un'informazione obbligatoria
* Il cognome è un'informazione obbligatoria
* Il tuo indirizzo email è un'informazione obbligatoria e sarà usato anche come nome utente di accesso al sito, quindi inserisci quello che usi maggiormente
Digita due volte la tua email per evitare errori.
Ti chiediamo il numero di telefono solo per contattarti in caso di problemi.
*Campi obbligatori

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI