SUPER STACCO DIVIDENDI MA COME DA COPIONE A PIAZZA AFFARI E’ GIA’ SVANITO L’EFFETTO. INSEGNERA’ QUALCOSA?

Ogni anno inizia puntuale la “campagna dividendi”. Fioccano sui giornali e siti finanziari “inviti all’azione”. I titoli sono sempre irrestibili “Piazza Affari: arriva la stagione delle cedole. Dividendi per 23 miliardi, +7%” c’è anche chi conia nuovi acronimi “Dividendi 2019, il 20 maggio pioggia di miliardi: ecco il Dividend day”. Siamo al concorso di bellezza “Fca e Intesa regine dei dividendi” o si fa ricorso alla meteorologia “Dividendi, pioggia a maggio per azionisti Ftse Mib”. Chi non ne approfitta di comprare un po’ di titoli che staccano cedole elevate si sente un po’ di aver perso un’occasione a perdere l’anno della svolta “Dividendi: il 2019 anno d’oro per le cedole globali”.

Poi arriva la “stagione delle cedole”. E la famosa “pioggia di dividendi” anche. Cosa succede agli indici di Borsa e alle azioni “più generose di Piazza Affari” come le chiamano i giornali riferendosi a quelle che staccano una cedola più elevata? Lo apprendiamo sempre leggendo i giornali. “Effetto dividendi a Piazza Affari: Milano in forte calo”. Ovvero lo stacco dei dividendi manda in rosso l’indice (naturalmente depurato da questo effetto) annullando quasi regolarmente ogni anno l’effetto cedola. 

 

Proviamo a pensarci. Qual è stata una delle Blue Chip più generose di Piazza Affari in tema di cedola staccata e quale titolo è stato uno di quelli che ha perso di più il giorno dello stacco? Intesa Sanpaolo. Il 20 maggio, il giorno in cui Intesa Sanpaolo ha staccato una cedola pari a 0,197 euro per azione, che corrispondeva rispetto ai prezzi di chiusura di venerdì 17 maggio (2,1705 euro) a un rendimento della cedola pari al 9,07% circa, l’istituto guidato da Carlo Messina ha subito un calo dell’8,87% a 1,978 euro. In pratica sommando il prezzo al 20 maggio 1,978 euro e la cedola staccata 0,197 euro il titolo è tornato alla quotazione che aveva venerdì scorso. Questa mattina vale 1,903 ovvero pur considerando l’effetto cedola il – 3,5% del valore della settimana scorsa. Passata la festa, gabbato lo santo. Anche se si chiama San Paolo….

 

TITOLI AD ALTO DIVIDENDO? COME PERDERE IL 40% ED ESSERE INFELICI A DAR RETTA AI CONSIGLI SBALLATI

 

Capita ancora di sentire “compro il titolo prima che stacchi la cedola e poi lo vendo”. Come se la Borsa offrisse pasti gratis. All’inizio del 2018 Intesa Sanpaolo veniva individuata dai giornali come una delle blue chips più generose sul fronte dei dividendi “Parlando in numeri: la banca guidata da Carlo Messina erogherà nel 2018 ai propri azionisti un dividendo di 0,202 euro per un dividend yeld pari al 6,95%.” Peccato che anziché guadagnare il 6,95% chi ha comprato le azioni di Intesa Sanpaolo sta perdendo l’8% anche considerano il dividendo…

Sì, VOGLIO CONTINUARE A LEGGERE

REGISTRATI GRATIS per poter visualizzare tutti i contenuti e ottenere l'accesso al SoldiExpert Club

* Il nome è un'informazione obbligatoria
* Il cognome è un'informazione obbligatoria
* Il tuo indirizzo email è un'informazione obbligatoria e sarà usato anche come nome utente di accesso al sito, quindi inserisci quello che usi maggiormente
Digita due volte la tua email per evitare errori.
Ti chiediamo il numero di telefono solo per contattarti in caso di problemi.
*Campi obbligatori

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI