Banche europee, costi record per interessi negativi: 1 miliardo di perdite in Germania

Quanto hanno pagato le banche europee in termini di interessi di deposito negativi? Per alcuni l'effetto è stato annullato dal TLTRO III

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Una nuova ricerca della FinTech tedesca Deposit Solutions mostra che le banche dell’eurozona hanno pagato 8,5 miliardi di euro di interessi di deposito negativi direttamente alla BCE nel 2020, gli oneri più alti mai registrati su base annua.

Dall’introduzione dei tassi di deposito negativi nel 2014, le banche dell’eurozona hanno pagato 34 miliardi di euro di oneri sulla loro liquidità in eccesso.

Tuttavia, l’onere degli interessi negativi è distribuito in modo non uniforme in Europa.

Nel 2020, i sistemi bancari italiani, spagnoli e olandesi hanno pagato solo 1,5 miliardi di euro in totale, che rappresenta solo il 17% degli oneri per interessi negativi dell’eurozona.

Nel frattempo, le banche tedesche e francesi si sono fatte carico di oltre il 60% degli oneri dell’eurozona, pagando rispettivamente 2,7 miliardi di euro e 2,5 miliardi di euro.

Le banche però almeno in Italia non hanno subito particolari perdite su questo fronte grazie alle operazioni TLTRO III della BCE. Introdotto l’anno scorso, il TLTRO III permette alle banche di prendere in prestito denaro dalla banca centrale a un tasso d’interesse fino a -1% se si soddisfano determinati criteri.

Lo studio di Deposit Solutions mostra che le banche greche, italiane, spagnole e portoghesi hanno fatto particolarmente ricorso al TLTRO III, prendendo prestiti dalla BCE per un ammontare fino al 12% dei loro attivi.

In particolare, le banche italiane sono seconde in classifica, con un volume di TLTRO corrispondente al 10% dei loro attivi, subito dopo la Grecia che ne ha fatto il più ampio uso.

Per le banche italiane e spagnole, il reddito da interessi generato dal finanziamento TLTRO III dovrebbe sovracompensare i tassi di deposito negativi pagati alla BCE, lasciando alle banche un surplus rispettivamente di 1,6 miliardi e di 1 miliardo di euro.

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB