Petrolio (e azioni italiane) perché vanno a ruba (tranne Telecom Italia)

Il prezzo del petrolio resta forte e Piazza Affari continua a macinare nuovi record. L'eccezione è Telecom Italia. Lo spiega Salvatore Gaziano nell'intervento su Class CNBC

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Salvatore Gaziano, responsabile strategie d’investimento di SoldiExpert SCF, società di consulenza finanziaria indipendente, su Class CNBC nel commento settimanale analizza i motivi per cui Piazza Affari continua a macinare (finalmente) nuovi record e il prezzo del petrolio resta forte nonostante tutto.

Su Telecom Italia sbotta. È la storia di una disfatta dove da anni si alimenta l’idea che la ripartenza sia dietro l’angolo con report che assegnano target price assurdi.

Il management, i grandi azionisti e la politica hanno dimostrato tutti insieme, in realtà, di non sapere bene come gestire una società dimezzata appesantita da un debito elevato e, per questo motivo, come consulenti finanziari e analisti indipendenti, abbiamo consigliato in questi anni di starne alla larga.

 

>>GUARDA IL VIDEO