BORSA PROTETTA ARANCIO: ARRIVA IL CIGNO NERO?

Sono giorni di trepidazione questi per i titolari del fondo collocato da Ing Direct Borsa Protetta Arancio maggio 2011 che scade a fine mese. Il loro gruzzolo rischia, infatti, dopo un anno di investimento di prendersi una “lamata” del 25%. Il mercato (per qualcuno il “boia”) deciderà se far scattare la “ghigliottina” o invece pagare ai titolari di questo prodotto una cedola del 3,6% netto. Prodotti a capitale “protetto”, “garantito”….ovvero “chi garantisce e protegge cosa”… sarebbe bene chiedersi prima di sottoscrivere questi prodotti. Leggendo i prospetti informativi. Per capire bene cosa si sta sottoscrivendo senza fidarsi ciecamente solo del venditore o degli inserti pubblicitari..

Avevamo già parlato lo scorso anno di questo prodotto (vedi qui) che ha avuto un forte successo in Italia complice il marchio della “zucca” e in queste settimane diversi sottoscrittori ci hanno scritto preoccupati perché temono che l’evento “maledetto” possa compiersi.

Nell’articolo pubblicato lo scorso settembre “Borsa Protetta Arancio: dolcetto o scherzetto” mettevamo in guardia su questo prodotto su alcuni rischi/opportunità ora come allora come allora come un investimento protetto e  rivolto a investitori con rischio medio/basso.  Definizioni corrette per un investimento che in meno di un anno può decurtare del 25% il capitale di chi lo compra? Qualche dubbio ci era venuto. E non solo a noi.

In questi giorni abbiamo ricevuto numerose telefonate e email da parte di risparmiatori posti di fronte all’amletico dilemma: disinvestire subito Borsa Protetta Arancio maggio 2011 al valore del NAV il 18 aprile 2012 o aspettare il 30/04/2012 e rischiare di perdere il 25% del capitale investito? E propendendo per una onorevole ritirata e disinvestendo subito il prodotto quale sarà la perdita a cui si andrà in contro? Lo si saprà il prossimo 18 aprile quando verrà comunicato dal gestore del fondo il valore del NAV.  Peccato che più si avvicina la scadenza del prodotto e più il valore del NAV rischia di riflettere la perdita dell’indice Eurostoxx50. Un bel dilemma, insomma, per i risparmiatori che magari in modo un po’ troppo ottimistico avevano sottoscritto questo prodotto fidandosi magari della pubblicità che descriveva questo prodotto quasi come una passeggiata quasi “sicura”.

Di cosa si tratta?

Chi ha sottoscritto l’ultimo Borsa Protetta Arancio maggio 2011 sta sudando freddo. E secondo il regolamento di questo fondo particolare l’indice Eurostoxx 50 perde (mentre scriviamo) dal 06 maggio 2011 il 22,5%. Se al 30 aprile 2012 l’indice Eurostoxx avrà perso il 25% rispetto al valore che aveva il 06 maggio 2011 (2924 punti) salterà la protezione. Il sottoscrittore quindi rischia di perdere…

Per continuare a leggere devi effettuare il login, se non hai ancora un login, Registrati gratuitamente per visualizzare tutti i contenuti del nostro Investor Club e avere accesso integrale a tutte le risorse inFormative e ai vari report.

SoldiExpert SCF è una società di consulenza finanziaria indipendente al servizio di risparmiatori e investitori che ricercano soluzioni d'investimento trasparenti, innovative e flessibili.

REGISTRATI GRATUITAMENTE

Registrati gratis per poter visualizzare tutti i contenuti

Minimo 6 caratteri
*Campi obbligatori

Articolo a cura di

Roberta Rossi Gaziano

Responsabile Consulenza Personalizzata

Da oltre 15 anni si occupa di consulenza finanziaria. Da sempre preferisce parlare di soldi investiti che di soldi in vestiti