Calma piatta sui mercati e l’oro ritraccia leggermente. Saipem brilla grazie ai risultati del 2018

Mentre la Cina taglia al 6-6,5% le stime di crescita per il 2019, ci si interroga su quelle che potrebbero essere le prossime tendenze dei mercati. Ed in questa fase di incertezza è tornato a far parte di molti portafogli l’oro, il bene rifugio per eccellenza, che a partire dalla seconda metà del 2018 ha visto le quotazioni crescere del 10%.

A dire il vero, nelle ultime due settimane, si è manifestato un leggero ritracciamento con i mercati finanziari che stanno vivendo un periodo di calma, con l’inflazione sotto controllo e con il dollaro che continua ad essere abbastanza forte nei confronti dell’euro e questo spinge ad investire in titoli americani che danno comunque un rendimento al contrario dell’oro, che rendimenti non ne dà seppure le banche centrali nello scorso anno abbiano fatto incetta di oro e con bassi tassi di interesse, diversi investitori guardano con favore a questa classe di investimento in chiave protezione da scenari avversi. Pertanto, al momento non ci sono nel breve forti notizie che giustificherebbero un ulteriore rally di questo metallo prezioso.

Tuttavia, attenzione perché torneranno le turbolenze sui mercati finanziari date le attuali condizioni economiche che non sono propriamente incoraggianti, date le continue tensioni commerciali tra Usa e Cina che, nonostante alcune schiarite, non si sono ancora concluse, ma dati anche i contrasti tra alcune nazioni europee che non fanno considerare l’Europa come una entità coesa.

Sul mercato italiano continua a brillare Saipem, un titolo che ha dato gioie e dolori a chi lo detiene in portafoglio, perché ha avuto nel corso degli ultimi due anni notevoli oscillazioni e numerosi cambi di tendenza. Nella seconda metà del 2018, per esempio, le quotazioni apparivano in discesa libera ed il titolo in borsa aveva raggiunto i 3,1 euro dai 5,5 di qualche settimana prima, ma da lì è poi cominciata una tendenza ascendente che lo ha portato a superare nelle ultime sedute i 4,5 euro.

Complice della buona performance è stata soprattutto l’ufficializzazione dei risultati relativi all’esercizio 2018 che possono essere considerati superiori alle aspettative e che hanno provocato numerose revisioni al rialzo nel giudizio di molti uffici studi.

Questi i temi su cui è intervenuto Francesco Pilotti, Responsabile Ufficio Studi di SoldiExpert SCF e consulente finanziario indipendente, a “Caffè Affari” su Class CNBC (canale Sky 507) con alla conduzione il giornalista Gualtiero Lugli.

Clicca sull’immagine sotto per il video dell’intervento.

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI