COSI’ SONO DIVENTATO MILIARDARIO E VIVRO’ DI RENDITA. O MEGLIO COSI’ DICEVA IL MIO PROMOTORE

Roberta Rossi è un consulente finanziario indipendente responsabile della consulenza personalizzata di SoldiExpert SCF . Salvatore Gaziano si occupa da oltre 10 anni delle strategia d’investimento di SoldiExpert SCF (consulenza in azioni, fondi, Etf e obbligazioni tramite portafogli modello) dopo aver lavorato per molti anni come giornalista finanziario. Oltre che nel lavoro formano una coppia anche nella vita e in questo diario commentano i fatti più importanti della settimana senza censure e con un pizzico d’irriverenza. Con una rubrica molto “familiare”…

In questa conversazione parliamo di polizze vita e di una rendita vitalizia che dopo 25 anni di versamenti incasserà Salvatore e facciamo quattro conti sulla convenienza di questi strumenti… 

Tramogliemarito-300x149

Salvatore Gaziano: Una settimana bella impegnativa… Dopo la conferenza all’Università di Padova ospiti del Dipartimento di Matematica e della rivista TRADERS’ ora settimana prossima, martedì 26 novembre, sarò ospite a Lugano al Financial Fund Forum al Palazzo dei Congressi (qui tutte le info per chi vuole partecipare)  per parlare del trading quantitativo sui fondi d’investimento. E ringrazio Maurizio Monti, l’editore di TRADERS’, per questa bella opportunità di far conoscere anche oltrefrontiera e a gestori e operatori del settore non solo italiani le nostre metodologie…E a breve pubblicheremo qui il video dei nostri interventi che sembrano siano stati molto apprezzati per fare in modo che tutti coloro che non hanno potuto partecipare: 2 interventi molto ricchi e il tuo veramente perfetto.

Come e dove investire oggi i tuoi risparmi nel modo più intelligente per te? Scarica gratuitamente la guida in PDF che analizza fondi d'investimento ed ETF in modo chiaro e operativo. Nelle ultime 24 ore l'hanno già scaricata e apprezzata centinaia di investitori. E tu cosa aspetti? Clicca qui.

Come e dove investire oggi i tuoi risparmi nel modo più intelligente per te? Scarica gratuitamente la guida in PDF che analizza fondi d'investimento ed ETF in modo chiaro e operativo. Nelle ultime 24 ore l'hanno già scaricata e apprezzata centinaia di investitori. E tu cosa aspetti? Clicca qui.

Roberta: Sì, e io questo sabato 23 novembre a La Spezia sono stata invitata invece a fare una conferenza su “Arte, economia e investimento” nella 2 giorni che il Comune di La Spezia, con il Patrocinio di The American Chamber of Commerce in Italy, la Confcommercio, Il Salotto dell’arte di Giulio Gallo e il Centro Commerciale Kennedy hanno organizzato nel cinquantenario della morte del Presidente americano. A questo aggiungi che abbiamo organizzato per domenica a pranzo una festa per i nostri bimbi che hanno probabilmente invitato mezzo paese e ci toccherà sabato pomeriggio e notte preparare di tutto e di più per un numero di persone imprecisato visto che quasi nessuno ci ha dato la conferma che verrà poiché al RSVP non risponde più nessuno… Lo dicono sul New York Times e sul Corriere della Sera

Salvatore: Ma sì, tutto si risolve, non sono questi i problemi. E poi abbiamo la nostra killer application: mia mamma che verrà a preparare le ‘mbriulate siciliane: una specialità dell’agrigentino. Un rotolo di pane farcito con salsiccia, cipolle, olive nere e origano.
E se non ce la facciamo proprio a preparare tutto da soli possiamo comprare qualcosa. Questa mattina poi mi sento più ricco, anche finanziariamente parlando…

mbriulate

Roberta: Hai ricevuto un’eredità come quel risparmiatore che ci ha scritto e che vuole essere assistito perché ha ricevuto un’email dove una banca sostiene che ha 5 milioni di dollari per lui di un suo misterioso parente ma che per incassarli deve far avere all’intermediario 10.000 dollari per mettere a posto tutta la documentazione?

Salvatore: Non siamo a questi livelli di “asini che volano” ma qualcosa di più concreto. Ti ho raccontato che tanti anni fa un mio ex collega agli inizi della carriera lavorativa mi fece sottoscrivere una polizza vita? Allora ero sicuramente più fiducioso nei confronti del mondo finanziario di oggi e seppure lavorassi già in questo settore da alcuni anni non avevo capito bene ancora il “giro del fumo”…
Ebbene ora siamo al “redde rationem”. Mi ha chiamato stamane mio padre che è andato all’agenzia. I 25 anni sono passati ed è arrivato il momento di incassare e vivere di rendita! O almeno così allora ti dicevano i venditori di polizze vita del tempo facendoti vedere come versando pochi milioni di lire all’anno dopo poco più di un ventennio potevi incassare capitali quasi miliardari. Per attrarti nella rete ti calcolavano i rendimenti futuri capitalizzando i tassi dell’epoca quando i Btp rendevano anche il 15% all’anno…

Roberta: Uah! Bhe, 25 anni, sei stato previdente? Pensavi di andare in pensione a 50 anni?

Salvatore: In realtà l’ho sottoscritta per 25 anni perché poi ho capito che il mio “amico” era su questa durata che guadagnava il massimo delle provvigioni. Tutta la prima annualità versata e poi altre simpatiche commissioni… In ogni caso il versamento annuale è stato poco superiore ai vecchi 2.500.000 di lire, perché su questo importo vi era allora la massima detraibilità fiscale.

Roberta: Dai non farmi stare sulle spine. Quanti soldi incasserai di rendita?

Salvatore: Tieniti forte! Ho fatto dei calcoli al volo e magari non perfetti ma nella realtà circa 2100 euro all’anno, circa 180 euro al mese fino a che io sarò vivo. Sarebbe lordi circa 2700 euro annui ma per via dell’imposizione fiscale assassina sulle rendite vitalizie che prevede che sul 60% di quanto incassato si paga come tassazione quella della propria aliquota nel Modello Unico questo dovrebbe restare. Ma se volessi invece farmi liquidare tutto il capitale in un colpo solo si tratta di circa 47.000 euro

Roberta: Ma tu quanti nei hai versati in 25 anni di soldi? A occhio mi sembra che ti sia andata meglio dei miei genitori dove hanno ripreso gli stessi soldi che avevano investito ma senza nemmeno essere ripagati del potere d’acquisto…

Salvatore: In questi 25 anni è come se avessi versato 34.000 euro totali, considerando il primo versamento effettuato nel 1988 e l’ultimo lo scorso anno…

Roberta: Quindi apparentemente hai guadagnato in 25 anni 13.000 euro…

Salvatore: Sì hai usato il termine giusto: apparentemente. Comunque mi è andata tutto sommato bene perché abbiamo visto in questi anni diversi casi di gente che dalle polizze incassava solo i soldi versati senza nemmeno la rivalutazione del potere d’acquisto… Si davano alle compagnie soldi buoni per riottenere dopo molti anni soldi svalutati. Dall’inflazione e dai costi di caricamento…

Roberta: Hai già calcolato se almeno il potere d’acquisto te lo sei portato a casa?

Salvatore: Sì, in pratica se si tiene conto dell’inflazione i soldi che mi restituiscono sono nel mio caso in base ai dati Istat (con tutti i limiti che hanno queste rilevazioni) quasi gli stessi identici soldi che io ho versato. Nella realtà non ho guadagnato nulla. Perché i 2,6 milioni di lire del 1986 non equivalgono di fatto ai 1300 euro e fischia di oggi. Ci sono però da precisare due cose molto importanti.

Roberta: Immagino il vantaggio fiscale conseguito e quanto avresti guadagnato se avessi investito i soldi senza passare da una compagnia assicurativa….

Salvatore: Brava. Ci capiamo al volo. Saresti da sposare. Ah, sei già mia moglie!

Roberta: Seconda moglie ci tengo a precisare.

Salvatore: E vabbè non stiamo a sottilizzare. E poi il primo matrimonio è stato lampo: 6 mesi.

Roberta: Beh in effetti anche la duration ha la sua importanza 🙂

Salvatore: In ogni caso ho fatto con Excel qualche calcolo ed è venuto fuori che è come se avessi investito i soldi al 2,8% netto circa per 25 anni. E nel periodo quella è stata l’inflazione media secondo l’Istat e quindi in termini reali non ho guadagnato nulla.

Roberta: E il vantaggio fiscale? Quello c’è…

Salvatore: Sì e in effetti nelle vecchie polizze alla fine questo era probabilmente il vantaggio accessorio ma alla fine più significativo. In un periodo di 25 anni si parla di poco più di 6.000 euro largo circa di detrazioni fiscali che ho ottenuto sulla mia dichiarazione dei redditi. Il “doping” fiscale (che lo Stato ha concesso a me come a tutti i sottoscrittori di questi tipi di polizze che dal 2001 non è tale e nell’ultima finanziaria è stato ulteriormente modificato) è di circa lo 0,8% annuo. In pratica se dovessimo tenerne conto è come se il mio capitale si fosse rivalutato di circa il 3,5% all’anno tenendo conto anche del beneficio fiscale.

Roberta: Conoscendoti immagino che sei andato a vedere anche se avessi investito autonomamente i soldi senza passare da una polizza..

Salvatore: Esatto. Era una curiosità che mi volevo levare e ho estratto dal 1987 a oggi i tassi dei rendimenti dei Bot annuali. Visto che non si parla di un investimento di rischio, l’investimento più prudente comparabile, ho pensato sarebbe stato quello di ipotizzare che ogni anno, invece che dare i soldi all’assicuratore, mi fossi comprato dei Bot annuali, reinvestendo sempre tutto il capitale. Nella realtà avrei certo avuto qualche difficoltà operativa per via dei lotti minimi ma questo serve a capire in modo rozzo ma efficace se la gestione della parte finanziaria è stata efficace. Perché da un gestore professionale come un assicuratore in un periodo di tempo così lungo ci si aspetta che investa meglio di mia zia che compra i Bot annuali…

rendimenti-Bot

Roberta: Che viene fuori? Dai che fremo dal saperlo, non sto più nella pelle dal conoscere le tue elucubrazioni finanziarie.

Salvatore: Allora tieni conto che nel 1988-1989 i tassi dei Bot annuali erano dell’11-13% all’anno… E i titoli con scadenza più lunga erano ben superiori come rendimento. In ogni caso se avessi acquistato i Bot anno dopo anno il capitale sarebbe oggi non di 47.000 euro ma di almeno 58.000-60.000 euro! E anche considerando il vantaggio fiscale (di circa 6.000 euro) a investire da soli si sarebbe ottenuto un guadagno superiore…

Roberta: Chissà perché questa cosa non mi stupisce…

Salvatore: Spesso funziona così il mondo delle polizze, lo sappiamo. Lo Stato ci mette qualche vantaggio fiscale, i risparmiatori i soldi e gli assicuratori e i venditori di polizze ci si tuffano dentro incassando certo i loro legittimi compensi per aver piazzato i prodotti ma di valore aggiunto nelle gestioni c’è ben poco in moltissimi casi quando si vanno a “smontare”. L’asserita “gestione superiore da parte degli esperti” è fuffa se addirittura scopro che mia zia Carmela con i Bot o alle Poste ha ottenuto rendimenti migliori di un team di strapagati gestori, team di analisti che dicono che stanno tutto il giorno a valutare i mercati per scovare le migliori opportunità di guadagno…

Roberta: Ora ti faccio arrabbiare. Pensa quanto ti avrebbero reso quei soldi se li avessi investiti in Borsa in tutto questo periodo col tuo “magic touch”? Dal 2002 a oggi i portafogli di SoldiExpert SCF sull’azionario, in un periodo dove il rendimento medio di Piazza Affari è stato negativo del -3% all’anno, hanno ottenuto un rendimento medio annuo fra il 9 e il 10% (vedi qui) E anche su Fondi e Etf il rendimento è stato notevolmente superiore all’andamento del mercato…

portafogliITALIA

 

Salvatore: No, non mi arrabbio e anch’io diversifico come sai il mio patrimonio e non mi fido solo del mio “magic touch” anche perché non è magico e le strategie che consigliamo ai nostri Clienti sono frutto di anni di studi (e di un team di ricerca dove ci lavorano molte persone) e credo per esperienza sia più importante la perseveranza che l’intuizione. La Borsa italiana quando va è fra le Borse che possono dare i migliori rendimenti ma negli anni e con la saggezza (spero) ho imparato l’importanza di diversificare con azioni europee, fondi ed Etf anche nell’obbligazionario.

Roberta: «Le mie merci non son tutte stivate nel ventre d’un solo vascello, né tutte destinate ad un sol luogo, né dipende l’intera mia sostanza dalla buona fortuna di quest’anno» dice Antonio nel Mercante di Venezia.

Salvatore: Già, bellissima frase che dice tutto quello che un investitore dovrebbe capire e che un certo William Shakespeare aveva scritto oltre 400 anni fa…

Roberta: E oggi un investitore italiano può in effetti diversificare in modo intelligente e flessibile su tutti gli asset…

Salvatore: Sì e mi ha fatto un particolare piacere raccogliere l’invito dell’editore di TRADERS’, Maurizio Monti, a parlare delle nostre strategie d’investimento sui fondi in un evento così importante come il Financial Fund Forum a Lugano. In questo settore siamo stati degli apripista in Italia dimostrando che si possono gestire in modo flessibile e attivo anche i portafogli di fondi mono-manager o multi-manager e ottenendo nel tempo risultati migliori del mercato con un forte controllo del rischio. E dopo oltre 8 anni di esperienza non parliamo nel nostro caso di backtesting o risultati di pochi mesi ma di risultati reali che dimostrano che fare meglio del mercato e della stragrande maggioranza dei gestori si può fare, controllando il rischio. Correndo meno pericoli nel tempo, non maggiori.

portafogliFondi

 

Roberta: Beh quando torni dalla Svizzera ricordati del cioccolato per i bambini. E se passi da una gioielleria di Lugano, visti i soldi che ti appresti a incassare dalla tua “magnifica” polizza vita, se volessi farmi un regalino… 🙂

Salvatore: Ti ricordo che mi hai già spennato domenica al ritorno da Padova al Fidenza Village!

Roberta: E’ colpa tua. Avevi detto che il cappotto che indossavo alla conferenza all’Università di Padova non ti piaceva e ti sembrava non all’altezza e così, visto che mi sono sentita veramente mortificata, ti ho detto “Bene, allora sai che c’è? Visto che a fare la signora si impara in un’ora andiamo al Fidenza Village e mi compri un cappotto all’altezza e visto che ci sei anche un paio di scarpe e una borsa”…

Come e dove investire oggi i tuoi risparmi nel modo più intelligente per te? Scarica gratuitamente la guida in PDF che analizza fondi d'investimento ed ETF in modo chiaro e operativo. Nelle ultime 24 ore l'hanno già scaricata e apprezzata centinaia di investitori. E tu cosa aspetti? Clicca qui.

Come e dove investire oggi i tuoi risparmi nel modo più intelligente per te? Scarica gratuitamente la guida in PDF che analizza fondi d'investimento ed ETF in modo chiaro e operativo. Nelle ultime 24 ore l'hanno già scaricata e apprezzata centinaia di investitori. E tu cosa aspetti? Clicca qui.

Salvatore: Poi però quando siamo arrivati di fronte a centinaia di negozi non sapevi che pesci pigliare…

Roberta: Non sono ferrata sulla moda e non amo fare shopping. Ma ho tirato fuori il mio asso dalla manica: la mia amica Martina Bassani che da anni lavora nel settore della moda prima come International Retail Manager per Europa e Asia di Guess e oggi è General Manager di Maggie (marchio del Vogue International Group). Martina mi ha dato la lista di otto negozi “giusti” su cui concentrarmi.

Salvatore: E così sono saltati fuori magicamente cappotto (Valentino) scarpe (Tod’s) e borsa (Michael Kors). A volte le conoscenze contano più delle scienze come ebbe a dire in un articolo Luigi Zingales sul fallimento del Long Term Capital Management. E dove non arrivi tu ci sono sempre le tue amiche a correre in soccorso. Ecco quanto mi è costata una battuta infelice sul tuo abbigliamento… grazie, Martina, grazie 🙂 Dopo il Fidenza Village mi sono sentito stranamente più leggero, comunque è stato bello.

Roberta: Dai, hai sempre i soldi della polizza che ti appresti a incassare…

Salvatore Gaziano & Roberta Rossi

check-up

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI