DALLO 0,2 AL 4% SCOPRI QUANTO LA TUA BANCA TI PRELEVA ALL’ANNO DI COSTI

E’ una tassa silenziosa quella che ogni anno pagano milioni di italiani che comprano prodotti finanziari. Con la voce “commissioni” banche e reti di vendita ogni anno sottraggono fino al 4% di costi dai risparmi degli italiani investiti in azioni, obbligazioni, fondi. Tra i prodotti più cari in circolazione gestioni e polizze unit linked, ma anche i certificates, dove il guadagno per il collocatore arriva facilmente al 2,5% o anche al 5%. Più il prodotto è complesso e strutturato, più è facile caricarlo di commissioni difficili da individuare. Maggiori sono i guadagni per gli intermediari, maggiore spesso è la spinta dei collocatori (banche e reti di vendita) a venderli al pubblico.

 

 

Per un risparmiatore comune capire quali sono i costi che gravano sui prodotti finanziari che sottoscrive è quanto mai difficile. I prospetti informativi constano anche di migliaia di pagine e trovare facilmente il costo esatto del prodotto consigliato non è semplice. La normativa impone oggi all’intermediario quando propone un prodotto finanziario di fornire un documento che si chiama INFORMATIVA EX ANTE SUI COSTI E ONERI che espliciti tutti i costi che gravano sulla proposta di investimento. Molti intermediari però stanno disattendendo questa normativa. Quest’estate poi tutte le banche e le reti di vendita dovrebbero finalmente inviare ai propri clienti un documento che indichi esattamente quanto costa in valore assoluto e in percentuale il costo totale del prodotto consigliato ai propri clienti. E’ probabile però che molti annegheranno questo dato in decine di pagine per renderlo meno evidente. O lo metteranno in sezioni come le “comunicazioni della banca” che pochi leggono.

leggi anche: ANALISI COSTI BENEFICI SUI PRODOTTI CONSIGLIATI AI RISPARMIATORI? BANCHE E RETI PROVANO A FARE MELINA

Un vero peccato non conoscere quanto costa il prodotto che si ha in portafoglio. I costi sono una tassa silenziosa sui risparmi. E qualcuno potrebbe anche scoprire, come ci è capitato recentemente esaminando una polizza unit linked (ovvero investita in fondi) consigliata da una grossa rete di vendita a una signora, che vi investe 1.500.000,00 euro, le costa il 4% all’anno. Sono 60.000,00 euro l’anno che vanno a remunerare tutta la catena di produzione e soprattutto distribuzione di questo prodotto: tanti soldi, prelevati ogni anno dal capitale della signora che vanno soprattutto alla catena vorace degli intermediari (banca e assicurazione) e al suo consulente abilitato all’offerta fuori sede. Naturalmente non tutti i costi si possono evitare ma sicuramente se la signora volesse risparmiare troverebbe sicuramente sul mercato prodotti comparabili che costano la metà.

In 10 anni vendere il prodotto che costa il 4% per comprare un prodotto analogo che costa il 2% significa su un capitale di 1.500.000,00 di euro risparmiare 300.000,00 euro di commissioni.

Però se la signora vuole pagare le vacanze e il reddito di cittadinanza al proprio consulente noi non discutiamo.

Ogni giorno le nostre scelte di investimento ci costano. Anche quando compriamo banalmente un’azione possiamo pagare molto o pochissimo a seconda dell’intermediario che scegliamo.

Porre attenzione ai costi dei prodotti finanziari è importante se si vogliono investire i propri risparmi in modo efficiente. Per questo bisogna conoscere tutti i costi che gravano sui prodotti finanziari. In questo podcast tratto da una puntata di InBlu l’Economia, la trasmissione condotta da Marco Girardo responsabile Economia di Avvenire, la sottoscritta Roberta Rossi consulente finanziario indipendente che non guadagna sui prodotti consigliati ai propri clienti, cerca di spiegare con Marco tutti i costi che gravano sui prodotti finanziari.

Occhio ai costi quindi e soprattutto a leggere bene il prossimo rendiconto finanziario sui costi degli strumenti che avete in portafoglio. Vi arriverà ad agosto e le banche e le reti sperano che voi non ci facciate troppo caso. Se leggerete questo documento capirete non solo quanto state pagando ogni anno ma a chi. E deciderete se per quello che vi costa, vi conviene tenere in portafoglio quel prodotto finanziario o se sul mercato esistono alternative più convenienti. Pagare oro la latta danneggia prima di tutto voi.

Ascolta questa puntata di Radio InBlu L’Economia:

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI