Drawdown: cosa significa in Borsa questa parolina che tutti dovrebbero conoscere

Sarebbe bello potersi attestare su un trend costante di rendimento, indipendentemente dalle oscillazioni del mercato. Un po’ come aspettarsi di essere sempre in salute, non avere mai alcun tipo di preoccupazione e ottenere negli anni tutto ciò che si desidera. Se fosse così facile…vivremmo davvero nel paese delle meraviglie!

È invece fondamentale saper investire mantenendo ben saldi i piedi per terra, senza sottovalutare il fatto che ai guadagni possono seguire le perdite.

Nell’ambito degli investimenti finanziari esiste un termine che sintetizza il concetto: il “drawdown”, un termine che in gergo borsistico sta ad indicare la percentuale di perdita rispetto al capitale massimo accumulato.

Il drawdown è la discesa, la correzione, da un precedente massimo relativo o massimo assoluto.

Facciamo un esempio concreto. Ipotizzate di aver acquistato un titolo a 10 euro. Questo titolo sale poi a 12 euro, poi scende fino a 10,80 euro e poi risale fino a 13 euro. Nel periodo considerato, il drawdown è pari al 10%, pari alla correzione da un massimo di 12 euro fino al minimo a 10,80 euro.

Nel periodo successivo il titolo da 13 euro scende fino a 10,40 euro per poi tornare a salire (ad esempio fino a 14 euro).

A questo punto, abbiamo due drawdown diversi. Il primo da 12 fino a 10,80 euro pari al 10% è un drawdown relativo, mentre il secondo, pari al 20% (da 13 euro fino a 10,40 euro), è il maximum drawdown.

Il concetto di maximum drawdown va tenuto particolarmente in considerazione e si può applicare su singoli titoli, su fondi, su ETF, su portafogli di investimento, su indici ecc…

Conoscendo la correzione massima, puoi conoscere il rischio di perdita massima che puoi subire.

Un’informazione non di poco conto, insomma.
Se andate in banca, non capite molto di investimenti e vi propongono (come è successo a una mia ex compagna di scuola) quattro fondi su cui investire facendovi vedere i brillanti rendimenti dell’ultimo anno ma omettendo di parlarvi dei “drawdown” (ovvero come si sono comportati nel loro momento peggiore) probabilmente dovreste scappare da questo genere di venditori.

Mai sentito la parola drawdown dal vostro consulente o concetti legati alla massima escursione percentuale negativa degli investimenti proposti ? Male… e sintomatico del fatto che troppo spesso analisti e consulenti poco “attenti” evitano appositamente di parlarne e parlano solo di rendimenti e non di rischi!

Ma di cosa si tratta esattamente, quando per esempio sentiamo parlare di “max drawdown”?

Partiamo dal presupposto che i mercati e le condizioni cambiano nel tempo. Purtroppo, è raro vedere nella realtà delle curve dei profitti sempre all’insù. Arriva il momento dei “trend” laterali e pure quello delle correzioni brusche e occorre essere preparati anche a queste fasi perché prima o poi arrivano sempre nella vita di un investitore. E la cosa peggiore è non essere preparati a gestirle.

Se una strategia o…

Sì, VOGLIO CONTINUARE A LEGGERE

REGISTRATI GRATIS per poter visualizzare tutti i contenuti e ottenere l'accesso al SoldiExpert Club

* Il nome è un'informazione obbligatoria
* Il cognome è un'informazione obbligatoria
* Il tuo indirizzo email è un'informazione obbligatoria e sarà usato anche come nome utente di accesso al sito, quindi inserisci quello che usi maggiormente
Digita due volte la tua email per evitare errori.
Ti chiediamo il numero di telefono solo per contattarti in caso di problemi.
*Campi obbligatori

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI