E’ ONLINE IN OMAGGIO LA GUIDA SALVAFISCO. AUMENTANO LA TASSAZIONE SUI GUADAGNI E TI CANCELLANO PURE LE MINUSVALENZE PASSATE. LO SAPEVI?

Dal 1° luglio partirà la nuova normativa sulla tassazione delle rendite finanziarie. Scriviamo “potrebbe” perchè quanto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale è un decreto che per diventare legge dovrà essere convertito dal Parlamento per quanto è difficile immaginare un cambio sostanziale o addirittura una non conversione.

Quale scenario si apre per il risparmiatore e come è possibile orientarsi per non subire passivamente solo questa nuova tassazione? Come difendersi e quali contromosse attuare?

 

All’argomento l’Ufficio Studi di SoldiExpert Società di Consulenza Finanziaria ha dedicato una guida completamente gratuita (scaricabile dal sito MoneyReport.it all’indirizzo https://www.moneyreport.it/guida-alla-tassazione-delle-rendite-in-omaggio ) visto che l’argomento interessa tutti i risparmiatori ed è bene capirne tutte le implicazioni per ottimizzare magari il carico fiscale, prendendo (prima che sia troppo tardi) le giuste decisioni.

Un’instant ebook scritto a quattro mani da Salvatore Gaziano, responsabile delle Strategie d’Investimento di SoldiExpert SCF e Roberta Rossi, responsabile della Consulenza Personalizzata.

guida-tassazione-rendite

Una volta approvato in forma definitiva il provvedimento le banche richiederanno alla clientela se optare per la formula dell’affrancamento (ci sarà tempo fino al 30 settembre) con tutti i pro e contro che questa soluzione può comportare.

 

Il rischio infatti, come spieghiamo nella guida, è pagare tasse che altrimenti non si sarebbero pagate, ricorrendo all’affrancamento che di fatto rappresenta qualcosa simile a una compravendita simulata dei titoli (e su tutta la posizione detenuta senza possibilità di fare eccezioni) al 30 giugno 2014 e pagando sulle plusvalenze a quella data l’aliquota “vecchia” al 20%.

 

Per chi detiene fondi comuni d’investimento e sicav non occorre fare nulla perchè in automatico l’imposizione sarà del 20% fino al 30 giugno e del 26% dal 1° luglio in poi e quindi se per esempio ho in carico un fondo a 10 euro acquistato a gennaio 2013 e lo vendo ad agosto 2014 a 20 euro sulla plusvalenza di 10 verrà calcolato il capital gain del 20% al valore del 30 giugno e poi del 26% sull’eventuale gain successivo.

 

E’ possibile naturalmente valutare sulle posizioni in maggior guadagno di chiuderle e riaprirle magari il giorno successivo prima del 30 giugno ma è bene, come spieghiamo nella guida con alcuni esempi, valutare con attenzione i costi di intermediazione e l’entità del guadagno se vale la pena fare questa operazione che comunque, come l’affrancamento, espone al rischio di pagare paradossalmente più tasse se poi il titolo oggetto del “giro-titoli” scenderà significativamente come valore all’atto della vendita effettiva.

 

E un altro aspetto molto importante da considerare e che è stato poco trattato dai media del settore fino a oggi c’è anche da valutare l’impatto di questo aumento della tassazione nel cosiddetto Decreto Renzi anche sulle minusvalenze accumulate nel passato. In pratica il famoso “zainetto” fiscale delle minus che il risparmiatore ha tempo fino a 5 anni per portarle in deduzione da eventuali guadagni realizzati diventa più “leggero” e lo Stato (era già accaduto ai tempi del governo Monti e dell’innalzamento allora del 12,5% al 20%) abbatte questo credito.
Se le minusvalenze sono state realizzate dal 1° gennaio 2012 al 30 giugno 2014, queste saranno ricalcolate a un valore pari al 76,92% (rapporto tra 20% e 26%) del valore precedente.

Un taglio che diventa ancora più cospicuo se le minus sono state realizzate prima 1° gennaio 2012 come spieghiamo con diversi esempi nella Guida.

Una notizia non certo piacevole per molti risparmiatori che saranno così cornuti e mazziati: pagheranno di più e vedranno diminuito il loro possibile bonus fiscale arretrato frutto delle perdite accumulate negli anni passati.

 

Di questo parliamo anche nella guida che abbiamo reso disponibile su MoneyReport.it spiegando anche i differenti regimi a cui il risparmiatore può essere soggetto esaminando per ciascuno i pro e contro oltre che dedicare un mini-dossier al  regime fiscale agevolato delle polizze vita finanziarie-assicurative (unit linked e private insurance) con pregi e difetti anche di queste soluzioni “ibride” spesso vendute o acquistate con troppa faciloneria.

 

E naturalmente in occasione dell’ITForum negli interventi nella nostra conferenza come SoldiExpert SCF, dal titolo “Investire in fondi (e azioni) come nessuno te l’ha mai insegnato”, che si svolgerà giovedì 22 maggio (ore 11,30 in Sala della Marina) avremo magari modo per i partecipanti di fare un piccolo focus sull’argomento.

 

 

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI