Elezioni in Georgia: effetti economici in USA

Quali saranno gli effetti economici delle elezioni in Georgia in USA? Lo studio della grande banca d'affari Goldman Sachs prova a rispondere

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOL Summit 2021

La ricerca economica di Goldman Sachs, una delle più grandi banche d’affari al mondo, revisiona le previsioni economiche negli USA a seguito delle elezioni in Georgia.

Gli strategist di Goldman Sachs hanno rivisto le previsioni per il PIL, il tasso di disoccupazione, l’inflazione e la politica della Fed per riflettere i risultati delle elezioni del Senato della Georgia, nonché le ultime notizie sulla lentezza dei progressi della vaccinazione negli Stati Uniti e sui nuovi ceppi del virus, più infettivi, che si stanno diffondendo a livello globale.

Gli stimoli fiscali

I Democratici hanno vinto entrambe le elezioni del Senato della Georgia e con il controllo della Camera, del Senato e della Casa Bianca, Goldaman Sachs si aspetta che i Democratici approvino ulteriori stimoli fiscali per un totale di circa 750 miliardi di dollari.

Come mostra il grafico gli stimoli fiscali saranno così suddivisi: 300 miliardi di dollari per ulteriori incentivi, 200 miliardi di dollari per aiuti fiscali ai governi statali e locali, 150 miliardi di dollari per estendere i sussidi di disoccupazione, e 100 miliardi di dollari in altre spese.

PIL

Mentre il reddito disponibile crescerà in modo impressionante nel 2021 Goldman Sachs si aspettano che l’effetto sulla spesa dei consumatori avrà un impatto molto minore a causa della situazione del virus.

Negli Stati Uniti il ritmo delle vaccinazioni sta aumentando molto lentamente e i nuovi ceppi del virus, più infettivi, che si stanno diffondendo a livello globale, probabilmente manterranno alta la diffusione del virus più a lungo di quanto gli esperti si aspettassero.

Il grafico mostra la revisione del PIL di Goldman Sachs tenuto conto della grande spinta fiscale al reddito disponibile ma che di fatto le famiglie non saranno disposte a spendere.
Tenendo conto di queste considerazioni, le stime di Goldman Sachs mostrano un salto PIL nel 2021, ma gran parte di esso appare solo nella seconda metà dell’anno.

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB