Problema energetico del Bitcoin sempre più grande, ci sono modi per renderlo “pulito”?

La criptovaluta consuma quanto un Paese europeo di medie dimensioni e per questo considerata una "moneta sporca". Anche Elon Musk ne parla

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

La reputazione della criptovaluta sta pian piano perdendo quota, dopo essere etichettato come investimento troppo volatile e speculativo, negli ultimi mesi sono emersi gli effetti che la stessa ha sull’ambiente. Affronta il tema un interessante articolo del quotidiano inglese Financial Times.

Anche Elon Musk, dopo aver puntato sul bitcoin, ha recentemente evidenziato l’impatto negativo sull’ambiente della criptovaluta e i governi stanno iniziando a prenderne atto. Degli impatti e del consumo del bitcoin ne abbiamo parlato in questo articolo.

Sulle rive del lago Seneca, nello stato di New York, una società di private equity ha acquistato una centrale a carbone dismessa, l’ha convertita per bruciare gas naturale e poi ha deciso di farla diventare un “ibrido minerario centrale elettrica-criptovaluta”.

Greenidge Generation Holdings, la società dietro l’impianto, prevede di diventare pubblica entro la fine dell’anno, dicendo che si aspetta di diventare “l’unica nel campo del mining di bitcoin quotata negli Stati Uniti con una propria fonte di energia”.

In una presentazione agli investitori, afferma che la sua linea diretta con il sistema Empire Pipeline per il gas gli consente di produrre monete per soli 3.000 dollari a bitcoin, un ampio margine considerando che anche dopo il recente pesante calo vale circa 40.000 dollari.

L’azienda afferma di essere orgogliosa di abbandonare il carbone: sta cercando di acquistare più centrali elettriche e di aumentare notevolmente le operazioni. Gli attivisti per il clima, tuttavia, sono inorriditi dal fatto che i combustibili fossili verranno bruciati per estrarre criptovalute e stanno spingendo i regolatori a reprimere questo e altri progetti simili per prevenire un aumento delle emissioni di gas serra.

 

Impatti ambientali: Musk cambia idea

 

Ma nessun attivista finora ha avuto un impatto così rilevante sulla consapevolezza della questione del carbonio del bitcoin come Elon Musk, l’amministratore delegato di Tesla così appassionato di bitcoin che ha caricato le sue casse aziendali con 1,5 miliardi di dollari di criptovaluta.

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB