Caro energia e inflazione, a rischio la tenuta sociale di alcuni Paesi

L'aumento del prezzo del petrolio e dell'inflazione su beni primari possono provocare disordini, nei Paesi emergenti. Le questioni rilevanti sul caro energia

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Quali effetti si avranno sui mercati e non solo dalla combinazione di diversi fattori come aumento del costo dell’energia e dell’inflazione? Rispondiamo grazie a un interessante report di S&P Global Ratings.

L’aumento del prezzo del petrolio e del gas, e dell’inflazione su beni primari come il cibo possono provocare disordini, soprattutto in quei Paesi emergenti che sono importatori netti di energia. Inoltre, l’inflazione ben oltre le attese potrebbe provocare una reazione delle banche centrali che gelerebbe le Borse. Ma vediamo uno a uno le questioni rilevanti.

 

 

Caro energia dovuto all’aumento dei prezzi del petrolio e gas

 

Il recente aumento dei prezzi dell’energia minaccia di mantenere il livello di inflazione nella maggior parte dei mercati emergenti ben al di sopra degli obiettivi delle banche centrali più a lungo di quanto previsto, mettendo pressione al rialzo sui tassi di interesse locali.

 

Caro energia e inflazione: prezzo del gas naturale e del petrolio a confronto

 

I prezzi degli idrocarburi continuano a tendere verso l’alto, poiché la forte ripresa della domanda con la riapertura delle economie interagisce con i vincoli dell’offerta. I prezzi del petrolio sono saliti a un massimo pluriennale e potrebbero aumentare ulteriormente, dato che i servizi pubblici e le aziende industriali di tutto il mondo potrebbero passare dal gas naturale e dal GNL ad alto prezzo, al petrolio.

I mercati hanno reagito prevedendo ulteriori aumenti dei tassi in diversi Paesi emergenti, specialmente quelli al di fuori dell’Asia. In Asia, l’impatto dei prezzi dell’energia sull’inflazione globale tende ad essere più contenuto, mentre le banche centrali sono più pazienti che in altri Paesi emergenti. Pertanto, secondo S&P, è probabile che l’inasprimento in Asia continui a essere in ritardo rispetto alla maggior parte degli altri principali mercati emergenti.

 

 

Anche gli aumenti sui beni alimentari e la disoccupazione fanno la loro parte

 

S&P ritiene che l’aumento dei prezzi dell’energia, unito a quello dei prezzi dei generi alimentari e del livello di disoccupazione, solleva preoccupazioni su possibili episodi di instabilità sociale in diversi Paesi emergenti, riducendo la prevedibilità delle linee politiche.

 

Prezzo dell'energia e dei generi alimentari a confronto

 

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB