Errori in Borsa 14 CARICARSI DI MERITI QUANDO SI GUADAGNA MENTRE QUANDO SI PERDE…

Per descrivere questo fenomeno gli esperti della finanza comportamentale parlano di “self-attribution bias” per descrivere quel processo mentale (in verità molto diffuso non solo fra i risparmiatori ma anche fra i promotori, consulenti d’investimento e gestori) per cui ci si attribuisce il merito delle decisioni di investimento di successo mentre quando le cose vanno male è colpa della sfortuna o di eventi esterni o di altre persone…

Come i noti studi sull’argomento di Barber e Odean che hanno dimostrato come “l’overconfidence” porta spesso a movimentare troppo il portafoglio, con conseguente sotto-performance a causa degli alti costi di transazione”. Ma un eccessivo ottimismo sulle proprie capacità può costare caro.

Un’autostima eccessiva in Borsa può essere letale. Ci si fida del proprio intuito e delle informazioni che vengono raccolte e se trovano poi conferma nel verificarsi degli eventi accrescono la propria autostima. E si attribuisce tale esito positivo alle proprie capacità. Se, al contrario, il verificarsi dell’evento dovesse smentire le proprie convinzioni, gli individui sostengono che l’evento era totalmente imprevedibile, sottostimando il proprio errore. E’una fase tipica di tutti gli investitori ma col tempo e l’esperienza accumulata (e purtroppo anche i soldi “bruciati”) è importante riconoscere i propri limiti.

E va rilevato che la psicologia cognitiva dimostra sempre più le similitudini fra il comportamento di molti investitori con i giocatori d’azzardo che possono arrivare in certe condizioni a manifestare una simile effimera euforia, un eccessivo ottimismo nel proprio futuro ed una  sopravvalutazione delle proprie capacità. E nel giocatore d’azzardo, così come nell’investitore finanziario, la presunzione di essere vincenti può indurre il soggetto a precipitare nella trappola della ‘piramide’, meccanismo che porta ad essere vittime dello stesso successo, incrementando sempre di più l’entità degli investimenti fino al punto che un investimento non andato a buon fine comporterà delle perdite sproporzionate rispetto ai ricavi ottenuti.

 

Lo studio della finanza comportamentale dimostra che l’eccessiva sicurezza da un lato induce a sottostimare i rischi, dall’altro ad auto-considerarsi migliori della media e,pertanto,capaci di battere il mercato perseguendo spesso una movimentazione molto frequente del proprio portafoglio. Questo tipo di investitori finiscono spesso (“illusione del controllo”) inevitabilmente col sottovalutare i fattori casuali e fuori controllo (i cosiddetti “cigni neri” secondo la felice definizione di Nassim Taleb) che possono esercitare un impatto notevole sui risultati (illusione del controllo). Gli errori comportamentali non agiscono solo nel senso di indurre a un trading eccessivo,ma spingono anche ad attuarlo in modo non ottimale. È il caso tipico dell’effetto di disposizione,che induce ad anticipare il realizzo delle posizioni in utile, posticipando quello delle perdite.Le decisioni su cosa vendere e/o comprare,che coinvolgono una valutazione sulle prospettive future di uno strumento d’investimento non dovrebbero essere influenzate da un dato passato come il prezzo di carico, che non riguarda la generalità del mercato ma la situazione specifica dell’investitore. È stato ampiamente documentato (anche in diversi nostri studi) che questa tendenza deprime le performance del portafoglio:infatti,mediamente i titoli in  utile venduti garantirebbero in seguito rendimenti maggiori di quelli in perdita mantenuti

 

Scopri gli altri 14 errori più comuni di chi investe in Borsa

 

Errori in Borsa 1: Investire senza strategia, seguendo le “mode”

Errori in Borsa 2: Darsi al trading esasperato

Errori in Borsa 3: Fidarsi delle voci e delle dritte

Errori in Borsa 4: Concentrare troppo gli investimenti

Errori in Borsa 5: Investire in qualcosa che non si conosce

Errori in Borsa 6: Non guardare i costi e fare l’interesse del vostro intermediario

Errori in Borsa 7: Puntare tutto sulle performance passate

Errori in Borsa 8: Procastinare all’ infinito le decisioni d’investimento

Errori in Borsa 9: Assumersi rischi eccessivi

Errori in Borsa 10: Credere ai guadagni sicuri, costanti e a 2 cifre

Errori in Borsa 11: Non esistono “sistemi” perfetti per guadagnare sempre

Errori in Borsa 12: Avere una fede smisurata nelle proprie credenze

Errori in Borsa 13: Fidarsi troppo del gregge (esperti compresi)

Errori in Borsa 14: Caricarsi di meriti quando si guadagna mentre quando si perde…

Errori in Borsa 15: Le “bolle” prima o poi scoppiano

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI