Errori in borsa: investire in qualcosa che non si conosce

Un altro grave errore da evitare in Borsa è quello di sottoscrivere prodotti finanziari senza una sufficiente conoscenza degli stessi.

Avventurarsi in investimenti le cui implicazioni ci sfuggono, o perché fuori dalla nostra portata di ‘non addetti ai lavori’ o semplicemente perché frutto di decisioni passive ispirate da consulenti poco seri, è uno sbaglio che potrebbe seriamente compromettere il nostro patrimonio. Vediamo come possiamo evitarlo…

 

Come evitare errori in borsa

“Stai alla larga da ciò che non conosci” avverte Warren Buffett ma se la maggior parte degli investitori facesse proprio questo saggio consiglio, probabilmente molti intermediari finanziari subirebbero un knock out micidiale. Complesso significa difficilmente comprensibile, poco trasparente e confrontabile e questo permette di ottenere agli intermediari “furbetti” i maggiori guadagni.

E così nascono continuamente e incessantemente nuovi prodotti finanziari sempre più complicati che finiscono sempre più spesso a risparmiatori o investitori che li sottoscrivono a “occhi chiusi” incuranti delle conseguenze che potrebbero avere nel loro patrimonio. “Nuovo” e/o “sofisticato” sono ottimi argomenti di vendita nel marketing finanziario e tanto più è complicata la strategia sottostante proposta tanto più è possibile che qualche risparmiatore ci caschi, lasciandosi sedurre dall’acchiappa-risparmi di turno che proporrà come innovativa ed “esclusiva” qualsiasi proposta. Eppure, come diceva ironicamente nel sequel di Wall Street un Gordon Gekko scatenato: “ci saranno forse non più di 50 persone al mondo che sanno come funzionano veramente i derivati contenuti nei prodotti finanziari che vendono…”.

Per questo tra gli errori da evitare, c’è proprio stare alla larga da tutto ciò che non si comprende appieno come la maggior parte dei prodotti strutturati o a leva, ricordandosi sempre anche dell’importanza dell’exit strategy. Ovvero se è possibile uscire senza problemi o eccessive penalizzazioni dall’investimento effettuato e con quali costi, stando alla larga da titoli di fatto illiquidi, ovvero senza mercato e dove magari l’unico compratore potrà essere lo stesso venditore che si ritroverà in quel momento ancora una volta col coltello dalla parte del manico…

Infine, si ricordi in tema di segnali di “allerta” che inviare i propri soldi all’estero è quasi sempre (quando si parla poi di investimenti molto alternativi) il miglior modo per separarsi dai propri quattrini, visto che i controlli diventano sempre più stringenti, agire legalmente un’impresa quasi impossibile, cadendo più facilmente preda di un classico schema Ponzi.

 

L’importanza della preparazione del risparmiatore

Gli addetti ai lavori del settore finanziario sanno che la scarsa preparazione dei risparmiatori può essere una fonte incredibili di guadagni. Se io so che un prodotto vale 95 e lo posso collocare a 100 guadagnerò 5. In termini poco “scientifici” voi chiamereste questa cosa furto, ma gli investitori istituzionali e accademici chiamano questa cosa “asimmetria informativa”. Uno studio pubblicato nel 2010 nei quaderni della Consob ha dimostrato che i rendimenti delle obbligazioni bancarie collocate allo sportello ai piccoli risparmiatori (e spesso non quotate) sono risultati in media inferiori ai titoli di Stato italiani nel biennio 2007-2009. Qualcosa che non ha molto senso anche perché si tratta spesso di titoli poco liquidi. Ma il potere di “collocamento” di chi lavora dietro uno sportello è quasi infinito come dimostra la storia di questi anni di risparmio spesso tradito. Come insegnano anche numerosi casi come per esempio all’inizio del 2000 il piano My Way offerto dal gruppo Monte dei Paschi di Siena /Banca del Salento o più recentemente le obbligazioni “convertendo” della Banca Popolare di Milano. Prodotti che chi li aveva sottoscritti pensava che potessero servire a far rendere il proprio capitale e che invece l’hanno massacrato.

Vuoi saperne di più su come non farti abbindolare dagli intermediari “furbetti”?

Clicca qui per conoscerci meglio e scoprire come lavora un vero consulente finanziario!

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI