Risparmio gestito: Eurizon è un Godzilla da 439 miliardi di euro. Fineco, Mediolanum, Azimut e Banca Generali tutti insieme hanno meno masse

Tra masse gestite e amministrate Fineco cuba 81,4 mld, Banca Mediolanum 93,3 mld, Banca Generali 74,5 mld, Azimut 61,4 mld. Messe tutte assieme le 4 società quotate hanno masse di 310 mld. Eurizon la controllata di Intesa San Paolo attiva nell’asset management le batte tutte anche insieme

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Tra masse gestite e amministrate i campioni italiani quotati dell’asset management sommati cubano 310 miliardi: Fineco 81,4 mld, Banca Mediolanum 93,3 mld, Banca Generali 74,5 mld, Azimut 61,4 mld.

Sapete quali sono le masse di Eurizon, la controllata di Intesa San Paolo attiva nell’asset management? 439 miliardi di euro sotto gestione di cui 103 in uno dei Paesi a più alta crescita (non solo borsistica): la Cina grazie alla controllata Penghua Capital Management.

 

Lettera Settimanale

LA NOSTRA LETTERA SETTIMANALE... WOW!

Tieni sempre acceso un radar sui mercati! Ricevi gratis, ogni martedì, il meglio delle nostre analisi sulla tua casella email

Acconsento al trattamento dei dati per scopi di marketing, comunicazione e promozione da parte esclusiva di SoldiExpert SCF. I miei dati non saranno trasmessi a terzi e trattati nel rispetto della normativa

 

Praticamente un colosso Eurizon con mezzo piede (Penghua è controllata al 49%) nel posto più giusto. E l’altro in uno dei Paesi con la ricchezza privata più alta del mondo.

Un Paradiso per l’asset management e chi si occupa della gestione di questa ricchezza: l’Italia con i suoi tanti tantissimi risparmi di cui ancora moltissimi (oltre 1700 miliardi) parcheggiati sui conti correnti.

 

Eurizon, regina dell’asset management Made in Italy

Si può scalzare un Godzilla come Eurizon che può contare sui 6315 sportelli bancari della banca con la più solida reputazione in Italia usando un esercito peraltro nutrito, dotato di mezzi e ben equipaggiato di 11.650 consulenti abilitati all’offerta fuori sede? E’ questo il numero di forze sul campo sommando i consulenti di Azimut, Banca Generali, Fineco e Banca Mediolanum.

Evidentemente no, perché c’è una fondamentale differenza.

I soldi parcheggiati sui conti correnti di Intesa SP da switchare in prodotti di risparmio targati Eurizon già ci sono, mentre tutti gli altri asset manager (Fineco, Banca Generali, Banca Mediolanum e Azimut) le masse devono andarsele a cercare.

Avere i depositi bancari già “in pancia” insieme a una presenza molto radicata sul territorio di potenziali collocatori costituiscono un vantaggio competitivo formidabile.  Lo sportello fisico mostra quindi di avere ancora una forza che altri modelli di business non riescono ancora a emulare. Il mondo cambia, ma a volte molto meno di quello che pensiamo.