Anche tu ti fai spiumare? Quei fondi che costano un botto

I fondi di investimento italiani sono tra i più cari in Europa. Quanto costano e quanto incidono sulle performance dell'investimento?

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Tra i fondi azionari c’è chi arriva a superare il 4% di costi medi annui, tra i fondi target c’è chi fa pagare il 3% e tra quelli a ritorno assoluto in alcuni casi si sfonda il tetto del 5%.

Tra le case con alcuni dei prodotti più cari secondo la classifica di Milano Finanza pubblicata questa settimana Azimut, Mediolanum, Consultinvest, Morgan Stanley ed Eurizon.

Che i fondi venduti in Italia fossero i più cari d’Europa si sapeva. Lo ha messo nero su bianco l’Esma, l’authority europea che vigila sui mercati finanziari: il 37% delle performance dei prodotti del risparmio gestito viene rosicchiato dai costi.

A chi vanno questi costi che gravano sui sottoscrittori dei fondi? Il Report dell’Esma indica che il 70% dei costi relativi ai fondi remunera il canale distributivo, ovvero chi vende il prodotto.

 

>>Il tuo portafoglio è robusto, adeguato e paghi il giusto? Richiedi una consulenza senza impegno<<<

 

Come capire quanto si paga al collocatore ovvero alla banca che consiglia di sottoscrivere un prodotto finanziario lo si può capire leggendo il rendiconto annuale sui costi che ogni intermediario deve obbligatoriamente inviare ai propri clienti entro la fine del mese di aprile.

Quanti risparmiatori lo leggono? Pochissimi naturalmente perché gli intermediari lo inviano ma in sordina e magari nella casella di posta creata all’uopo per contenere le comunicazioni della banca che quasi nessuno legge.

Peccato perché un risparmiatore che paga il 4% su un fondo scoprirebbe che in 10 anni trasferirà al suo intermediario quasi metà del suo patrimonio. E pensare che c’è chi si fa in quattro per risparmiare qualche cento euro sul telefonino e poi in banca si fa spiumare…

Un tema che abbiamo affrontato in questo articolo oltre un anno fa