Goldman Sachs decreta i vincitori e vinti del campionato 2020 e fa la schedina per il 2021

I vincitori e vinti del 2020 in un'infografica di Goldman Sachs. Che per il 2021 consiglia cosa sovrappesare e sottopesare

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

All’interno di un report di Goldman Sachs la banca d’affari Usa ha fatto il punto sull’andamento dei mercati da inizio anno.

Il MSCI World ha registrato finora un rendimento dell’8% per il 2020, più o meno in linea con il lungo periodo. Ma questo maschera l’estrema volatilità del 2020 dove a un certo punto l’indice Msci World che rappresenta l’indice azionario mondiale, è arrivato a -35% per poi recuperare il 59%.

I principali vincitori del 2020 sono stati il Nasdaq, l’indice S&P 500, l’oro, i titoli ad altra crescita e le obbligazioni USA a 30 anni.

Dall’altro lato attività più cicliche, in particolare materie prime energetiche, commodity (GSCI), attività finanziarie, azioni value, dei paesi Emergenti e le azioni europee sono state tra i perdenti di un annus per molti versi horribilis.

Il mercato obbligazionario ha avuto una delle discese più violente, ma si è anche ripreso bruscamente, sostenuto da un’aggressiva politica monetaria e dalla politica fiscale.

Tuttavia, rettificando per il beta, le azioni hanno generalmente sovraperformato i bond dopo l’estate almeno fuori dall’Europa. E anche il debito in dollari Usa ha faticato a tenere il passo con l’S&P 500 durante l’estate.

In Europa, al contrario l’obbligazionario ha generalmente sovraperformato le azioni. Ciò è dovuto a una minore spinta da parte del settore tech.

La tabella offre l’andamento di tutte le principali asset class confrontate anche con l’andamento nel 2020 e offre in un’unica immagine un interessante lente per capire tendenze, vincitori e vinti.

Gli strategist di Goldman Sachs consigliano di aumentare in questo quadro l’esposizione azionaria per il 2021 (e diminuire parallelamente l’esposizione obbligazionaria che è da sottopesare) e si aspettano una rotazione pro-ciclica sostenuto grazie a una forte ripresa economica post COVID-19.

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB