I TITOLI TOP (ERG) e FLOP (SAIPEM) DELLA SETTIMANA

Ecco i titoli che si sono distinti nell’ultima settimana al rialzo e al ribasso. Si distingue ERG (+4,2%) mentre affonda SAIPEM (-9,46%). Questa pazza, pazza Borsa… vista con una punta (naturalmente di matita e di colore rigorosamente rosso o blu) di ironia. Per cercare di sorridere anche dei continui saliscendi.

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOP

ERG

Rialzo a doppia cifra per ERG che brilla a Piazza Affari. La società guidata dalla famiglia Garrone ha raggiunto un accordo con una società controllata al 100% da GDF SUEZ) per l’acquisizione dell’80% del capitale di IP Maestrale Investments, primario operatore in Italia nel settore dell’energia rinnovabile da fonte eolica.
Un accordo di grande rilevanza che che diventa così, tramite la controllata Erg Renew, il primo produttore di energia eolica in Italia e tra i primi dieci in Europa, accelerando il proprio sviluppo internazionale con l’ingresso nel mercato tedesco. Da tempo la società di Genova ha deciso di uscire dalla raffinazione per puntare soprattutto sulle energie rinnovabili e con questa acquisizione il progetto di diversificazione procede (è il caso di dirlo) con il vento in poppa.

 

FLOP

SAIPEM

Saipem a precipizio a Piazza Affari, dove i titoli della società hanno pagato (e non poco) lo scandalo su presunti reati di corruzione su alcuni contratti stipulati in Algeria. Qualcosa che ha portato gli stessi vertici di Saipem a essere rivoluzionati con le dimissioni del vicepresidente e amministratore delegato e la sospensione cautelare di un altro dirigente importante.
Nel mirino dei pm sarebbe finita una commissione tra i 180 e i 200 milioni di dollari pagata nel 2007. Per gli inquirenti una commissione così alta potrebbe nascondere una mega tangente. La società nega tutto ma evidentemente Piazza Affari ha già emesso il suo verdetto, facendo scendere il titolo di oltre il 13% in una settimana. Un responso più veloce di un televoto a X Factor, altro che i tempi della giustizia italiana…