I titoli TOP (FIAT) e FLOP (BRUNELLO CUCINELLI) della settimana

Ecco i titoli che si sono distinti nell’ultima settimana al rialzo e al ribasso. Si distingue FIAT (+3,85%) mentre scivola BRUNELLO CUCINELLI (-5,04%). Questa pazza, pazza Borsa... vista con una punta (naturalmente di matita e di colore rigorosamente rosso o blu) di ironia. Per cercare di sorridere (se è possibile) anche dei continui saliscendi

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOP

FIAT

FIAT
Fiat superstar questa settimana dopo aver ottenuto il disco verde alla fusione con Chrysler e l’avvicinarsi della doppia quotazione di FCA (Fiat Chrysler Automobiles) alla Borsa di Milano e New York.
Dalle parole di Sergio Marchionne il terzo trimestre sta procedendo positivamente grazie soprattutto alle vendite di Chrysler, mentre il mercato europeo rimane debole. Il rilancio europeo è affidato al rilancio di Alfa Romeo. Ma a tenere banco questa settimana sono state le dimissioni di Luca Cordero di Montezemolo da presidente della Ferrari, la perla del gruppo Fiat, sostituito dallo stesso Marchionne. Un addio consumato con tanto di sceneggiata all’italiana e 27 milioni di euro di buona uscita per Luca Cordero di Montezemolo pronto già a prendere il … volo come nuovo presidente di Alitalia.

FLOP

BRUNELLO CUCINELLI

BRUNELLO CUCINELLI

I dati della semestrale di Brunello Cucinelli sono stati positivi ma nell’ultima settimana per l’azienda del lusso specializzata nel cachemire le vendite appaiono copiose come per quasi tutti i titoli del lusso. Il mercato da qualche tempo sembra aver voltato le spalle a questo tema d’investimento e non bastano le parole d’ottimismo del fondatore, Brunello Cucinelli, come le indicazioni rassicuranti sul fatturato a cambiare il sentiment. Nell’ultimo anno il titolo ha perso quasi il 26%.
«Stiamo attraversando un periodo di nuova rinascita, morale, civile e spirituale” ha detto recentemente Brunello Cucinelli. Borsa ingrata.