I titoli TOP (PIRELLI & C. ) e FLOP (SAIPEM) della settimana

Ecco i titoli che si sono distinti nell’ultima settimana al rialzo e al ribasso. Si distingue PIRELLI & C. (+7,98%) mentre affonda SAIPEM (-3,72%). Questa pazza, pazza Borsa… vista con una punta (naturalmente di matita e di colore rigorosamente rosso o blu) di ironia. Per cercare di sorridere (se è possibile) anche dei continui saliscendi

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOP
PIRELLI & C.

Buon finale d’anno per il gruppo Pirelli in decisa accelerazione a Piazza Affari. La società gode della promozione di diverse banche d’affari dopo la presentazione dell’ultimo piano industriale e l’atteso aumento della profittabilità nei prossimi 4 anni grazie ai pneumatici premium. La società ha deciso di concentrarsi intorno a questo obiettivo e si aspetta a breve la cessione della società che si occupa della cordicella metallica (steel cord) che viene utilizzata per produrre le gomme da cui potrebbe incassare qualche centinaia di milioni di euro. Una serie di stabilimenti con importanti brevetti e il cui più importante è in Italia a Figline Valdarno vicino a Firenze. Molto preoccupati i 400 lavoratori di questo stabilimento, mentre molto positivi sono gli analisti finanziari delle banche d’affari perché reputano che la redditività di questo impianto è sotto lo standard del gruppo Pirelli e così si “crea valore”. Chissà se un giorno toccherà anche a questi analisti finanziari sentirsi dire questa frase: la ruota (e non solo quella della Pirelli) gira…

 

FLOP
SAIPEM

Finale d’anno ancora in discesa per Saipem. La società del gruppo Eni specializzata in perforazioni e costruzione di oleodotti non trova pace a Piazza Affari dopo i diversi scandali che ne hanno fatto dimezzare le quotazioni nell’ultimo anno. Ora, come se non bastassero i problemi interni, a pesare ci si mette pure l’andamento negativo dei concorrenti che promette nubi nel settore. E’ di questa settimana, infatti, il profit warning della rivale francese Techinp che ha annunciato per il 2014 attese molto caute. E vi è da ricordare che in occasione della presentazione dei risultati del terzo trimestre a fine ottobre il numero uno di Saipem, Umberto Vergine, non aveva voluto dare alcuna indicazione sulle attese di profittabilità nel 2014 dopo che il gruppo quest’anno ha già lanciato ben due allarmi profitti. E gli azionisti di Saipem sperano a questo punto che non valga il detto “non c’è due, senza tre”…