Immobiliare: boom all’estero. Italia ferma

Il mercato immobiliare mondiale ed europeo è in boom. Quali sono gli effetti e perché preoccupano? In Italia, invece, il mercato resta fermo

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Come si sta muovendo sul mercato immobiliare? Il settore sta registrando un boom in molte delle principali economie. Quali sono gli effetti e le previsioni provocati dall’aumento del prezzo delle case? In America e Regno Unito questo andamento è fonte di preoccupazione. E in Europa?

Grazie a interessanti articoli del quotidiano britannico Financial Times facciamo un focus su questa asset class molto cara agli italiani anche se in questo caso l’erba del vicino oltremanica e oltreoceano è più che verde, verdissima.

Il mercato immobiliare italiano, infatti, è in controtendenza rispetto all’andamento europeo e mondiale. Se in Europa la pandemia sembra aver innestato una corsa al rialzo delle quotazioni, al di là di ogni ragionevole previsione, in Italia si registra un trend dei prezzi ancora negativo e di cui parleremo in seguito.

 

 

Immobiliare mondiale e europeo in gran forma

 

A livello globale si vedono balzi dei prezzi, dagli Stati Uniti al Canada e all’Asia. Uno studio condotto da Global Property Guide evidenzia che alla fine di marzo 2021 (ultimi dati disponibili) i prezzi delle case, aggiustati tenendo conto dell’inflazione, erano aumentati in 43 su un totale di 57 Paesi monitorati. I prezzi nominali, addirittura, sono cresciuti in 50 Stati e scesi solo in sette.

Secondo Global Property Guide il Vecchio Continente resta un baluardo della ripresa dei prezzi delle case. “I prezzi del residenziale sono aumentati in almeno 23 dei 26 Paesi europei analizzati e 4 dei primi 10 mercati residenziali nel mondo per crescita sono in Europa”.

E lo si può vedere dalla seguente tabella:

 

Immobiliare: gli aumenti dei prezzi delle case in Europa

 

A guidare l’Europa è il Montenegro con il suo +28,7% reale annuo (tenendo conto quindi dell’inflazione) e non si tratta solo di un effetto sulla carta. Il Paese, piccolo ma dai paesaggi mozzafiato, è meta degli acquisti degli investitori stranieri e gli investimenti dall’estero sono cresciuti, per quanto riguarda il real estate, del 35,9% su base annua, a quota 37,1 milioni (cifre non paragonabili a ciò che accade nei grandi d’Europa).

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB