CORONAVIRUS, UN DOCENTE SPIEGA PERCHE’ PER LE BANCHE ITALIANE RISCHIA DI ESSERE UNA TRAGEDIA

Su Milano Finanza Andrea Ferretti, docente Area Finanza dell’Innovation Academy di Trentino Sviluppo ha scritto oggi un articolo sinistro sugli effetti letali del Covid-19 “su un’economia italiana dalle difese immunitarie già indebolite”. Qual è sostanzialmente il ragionamento di Ferretti?

Il Covid-19 è un Ecovirus, un nuovo tipo di virus “ poco letale per l’uomo, ma decisamente letale per le economie”. Il virus ha sull’economia di un Paese secondo Ferretti effetti tanto più deleteri quanto più si innesta su “patologie pregresse o con debolezze immunitarie conclamate” generando un fenomeno noto come «angoscia sociale». Al quarto stadio in cui l’Italia è attualmente si assiste a “focolai estesi in più regioni; massiccio utilizzo della quarantena; chiusura delle aziende nelle zone colpite; riduzione delle presenze turistiche; cancellazione di eventi, fiere, convegni”. Al quinto livello subentra quella che Ferretti chiama la “sindrome del lazzaretto” quando in “tutto il territorio nazionale viene percepito dall’estero come zona rossa; forti disdette degli ordinativi delle industrie in tutti i settori; cancellazione al 90% delle prenotazioni turistiche.” Al 6° livello: c’è la capitolazione finale con il blocco dell’intera catena produttiva.

Perché specialmente in l’Italia il Coronvarus rischia di essere uno tsunami? Il Paese è già caratterizzato secondo il Professore “da una grave sindrome immunodepressiva causata da patologie ataviche quali scarsa crescita, elevato indebitamento, scarsa produttività, limitata competitività, ed elevato peso fiscale.”

In un contesto già così indebolito l’effetto sulle banche rischia di essere molto pesante se “Covid-19 non mollasse la presa sulle nostre pmi, si potrebbe innescare un pericoloso circolo vizioso.” Infatti, a fronte dell’inevitabile incremento delle sofferenze, gli istituti sarebbero chiamati, secondo la normativa di vigilanza di Basilea 3, a effettuare ulteriori accantonamenti a conto economico o a rafforzare il patrimonio.” Tradotto aumenti di capitale a go go e stretta sui crediti.

Una tempesta perfetta: l’Italia si troverebbe con aziende in crisi e istituti di credito in affanno. Speriamo di non arrivare al sesto livello di propagazione del virus all’economia, quello dell’epidemia conclamata, in cui si assiste a un “progressivo blocco di ogni attività imprenditoriale; blocco dei trasporti; interruzione della continuità produttiva (approvvigionamento merci, produzione, distribuzione e commercializzazione dei beni); totale blocco del movimento turistico; forte contrazione del pil nazionale.Ecco perché se per gli altri Paesi è un dramma, per l’Italia e per le sue banche il Coronavirus rischia di essere una tragedia.

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI