Investire da giovani: è giusto permettere agli adolescenti di fare trading?

Adolescenti che "giocano" sul mercato? I genitori non dovrebbero preoccuparsi e coinvolgerli nella gestione del denaro fin da piccoli

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

L’idea che ragazzi di 13 anni che giochino sul mercato azionario per molti è disdicevole e diseducativo, ma non dovrebbe esserlo secondo questo articolo del Financial Times perché oggi esistono molti modi per avvicinarli alla Borsa senza che ne vengano travolti.

Se sei interessato a come investire per i figli ecco un webinar gratuito dedicato. Per il finale del percorso di formazione di YouFinance, SoldiExpert SCF farà una conferenza su un tema di grande attualità, “Figli: come investire oggi, per lasciare loro un capitale domani”.

Per partecipare al webinar che si terrà mercoledì 26 maggio alle 11 clicca qui.

 

Conto per giovani investitori

 

“Lo scorso fine settimana, il figlio del nostro amico ha festeggiato il suo diciassettesimo compleanno. Di solito, inseriamo una banconota da 20 sterline all’interno di una carta. Tuttavia, la cancellazione del contante come metodo di pagamento nel centro di Londra a causa della pandemia significa che probabilmente avrebbe difficoltà a spenderlo. Mio marito ha suggerito invece un buono Amazon. Non sarebbe un’idea migliore regalargli azioni di Amazon?”

L’idea dei regali educativi ha fatto un passo avanti negli Stati Uniti questa settimana, con il lancio da parte di Fidelity di un “conto giovani” per investitori di età compresa tra 13 e 17 anni.

Attraverso questo conto, i trader adolescenti possono acquistare quote di 1 dollaro in circa 7.000 titoli quotati negli Stati Uniti, inclusi grandi marchi come Apple, Facebook, Netflix e Amazon, nonché una gamma di ETF e fondi propri di Fidelity.

Ma come funziona? Si tratta di un’app sul telefono in cui gli account dei giovani devono essere collegati a un account genitoriale, ed esiste la possibilità di monitorare l’abilità di trading del proprio figlio.

 

Una consulenza gratuita iniziale Una consulenza gratuita iniziale

 

I conti trading per adolescenti sono un’idea che il resto del settore degli investimenti osserverà con attenzione e anche i genitori dovrebbero prenderla molto sul serio. Durante la pandemia, c’è stato un aumento di interesse nel diventare investitori anche da parte di ragazzi in tarda adolescenza che tra ragazzi poco più che ventenni.

Dal punto di vista dell’alfabetizzazione finanziaria, questo è potenzialmente incoraggiante. Tuttavia, molti giovani investitori sono stati attirati verso le aree più speculative del mercato, commerciando “azioni meme” come GameStop e AMC o acquistando criptovalute.

Per la nuova generazione questi tipi di scommesse rappresentano una scorciatoia allettante. Eppure, le ampie oscillazioni del prezzo del Bitcoin questa settimana mostrano che “arricchirsi velocemente” può facilmente trasformarsi in “perdere velocemente”, e questo effetto boomerang potrebbe scoraggiarli dall’investire a vita.

Insegnare loro come “arricchirsi lentamente” fin da piccoli potrebbe essere un modo migliore per trasmettere preziose lezioni di vita? Sì ma come?

 

L’esperienza di Sam

 

Sam, un investitore di criptovalute ventenne che compare nel podcast Money Clinic di FT, ha investito tutti i suoi risparmi in varie criptovalute. La speranza di raddoppiare o triplicare i suoi soldi sta svanendo velocemente, ma Sam ha detto che uno dei motivi per cui aveva rischiato e investito in una classe di attività non regolamentata è la facilità di imparare come farlo online.

Il ragazzo era in grado di valutare l’investimento in diverse criptovalute e di seguire da vicino ciò in cui investivano i gestori di hedge fund grazie a contenuti sui social media e webinar crittografici di YouTube, tutti su misura per un pubblico più giovane.

Eppure, non gli era mai venuto in mente l’idea di avviare qualcosa come una pensione o un conto di intermediazione convenzionale. “Non mi è mai stato detto nulla sulla finanza o sugli investimenti prima”, ha detto.

Parlare con gli adolescenti di qualsiasi cosa è notoriamente difficile, ma un po’ di soldi potrebbero stuzzicare il loro interesse.

 

Coinvolgere i ragazzi nella gestione del denaro

 

Nel Regno Unito, i genitori adesso possono risparmiare fino a 9.000 sterline all’anno per bambino in un conto di investimento esentasse chiamato Junior Isa (in breve Jisa). Se questi investimenti crescessero a un tasso del 6% annuo e un genitore investimenti al massimo 9.000 sterline ogni anno dalla nascita, il figlio compiuti 18 anni potrebbe trovarsi un capitale di circa 300.000 sterline.

Diventato maggiorenne, il controllo dell’account aperto dal genitore passa legalmente all’adolescente, un fatto che rende molti genitori britannici estremamente timorosi. Le statistiche mostrano però che la maggior parte dei diciottenni mantiene il denaro investito quando raggiunge la maggiore età.

Un modo in cui i genitori potrebbero alleviare le loro paure è coinvolgere gli adolescenti nella gestione del denaro e aiutarli a decidere dove investire il loro portafoglio. Anche se non vanno matti per i soldi, parlare di come i loro investimenti potrebbero avere un impatto sul cambiamento climatico è un modo per coinvolgerli.

Avere in gioco i propri soldi aggiunge una nuova dimensione all’apprendimento del mondo finanziario: dall’interesse composto, al superamento dei mercati volatili, dai pericoli del trading troppo frequente al modo in cui le commissioni elevate erodono la performance degli investimenti.

Sebbene l’investimento in azioni singole sia più rischioso, indurli a indagare sulle prime 10 partecipazioni di fondi diversi è un ottimo modo per promuovere un interesse più ampio per gli affari e l’economia e potrebbe persino aiutarli a capire dove costruire la loro futura carriera.