La fine dell’anno in Borsa: le trimestrali e il giorno del giudizio

Quali sono le previsioni per la Borsa per la fine dell'anno? Le trimestrali avranno l'ultima parola. Ecco uno sguardo ai mercati mondiali

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOL Summit 2021

Secondo Matteo Ramenghi, Chief Investment Officer UBS WM Italy, le trimestrali avranno l’ultima parola. Per la performance delle borse nell’ultima parte dell’anno bisognerà guardare alle trimestrali che verranno presentate nelle prossime settimane. Se confortanti saranno probabilmente un elemento di supporto per la performance delle borse nell’ultima parte dell’anno.

Come sempre, a medio termine le borse seguono soprattutto l’andamento degli utili aziendali. La forte crescita economica – a livello globale UBS prevede un aumento del PIL del 6,2% quest’anno e del 5,1% il prossimo – dovrebbe spingere ulteriormente la redditività delle aziende.

Le trimestrali che verranno presentate nelle prossime settimane saranno probabilmente un elemento di supporto per la performance delle borse nell’ultima parte dell’anno secondo Matteo Ramenghi.

In particolar modo, il Chief Investment Officer di UBS, è positivo sui settori più ciclici come energia e finanza e i mercati più esposti alla ripresa del commercio internazionale come il Giappone, che dovrebbe beneficiare anche del cambiamento di governo e dell’accelerazione sui vaccini.

Da un punto di vista strutturale, secondo UBS è sempre più chiaro come il tema principale sia la transizione ecologica, che è divenuta centrale nelle strategie di crescita degli Stati.

L’emergenza ambientale e gli sforzi dei governi per ridurre le emissioni di CO2 – che movimenteranno i maggiori investimenti pubblici e privati degli ultimi decenni – saranno un motore per il PIL e per le aziende, in particolare per quelle che sapranno sviluppare nuove soluzioni per ridurre l’impatto ambientale nel segmento del greentech.

Cercando un profilo più difensivo, per Ramenghi ci sono opportunità nel settore farmaceutico, dove un buon potenziale di recupero si accompagna a temi di crescita a lungo termine per via dell’invecchiamento della popolazione, della maggior attenzione alla salute dopo la pandemia e del maggior impiego di nuove tecnologie per monitorare la salute.

Questo quadro si accompagna a rendimenti obbligazionari che restano compressi: nonostante la reazione all’annuncio della Fed, il Treasury decennale rimane in un intorno dell’1,4% e gran parte del mercato obbligazionario presenta rendimenti inferiori all’inflazione.

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB