Investire nei Paesi Emergenti? Ecco i fattori da tenere d’occhio nel 2021

Si prospetta una crescita dei Paesi Emergenti? Alcuni dei fattori determinanti

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Quali prospettive per i mercati emergenti per il 2021? Cosa c’è dietro l’angolo?
Se la ripresa partirà molti analisti e investitori guardano con attenzione a questo mercato che è stato fra i più penalizzati.

Alcuni esperti di Schroders, multinazionale inglese di gestione del risparmio, analizzano quali sono i possibili fattori che supportano le economia del Paesi Emergenti.

Si ricorda che i Paesi Emergenti includono Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Messico, Perù, Cina, India, Indonesia, Malesia, Filippine, Corea del Sud, Taiwan, Thailandia, Sudafrica, Russia, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Romania, Turchia, Ucraina, Bulgaria, Croazia, Lettonia e Lituania, come mostra il grafico sottostante.

Il Covid-19 ha avuto un impatto notevole sui mercati emergenti quest’anno, anche se in modo differente tra i diversi paesi. Ad esempio, i mercati dell’Asia settentrionale come Cina, Taiwan e Corea del Sud hanno contenuto il virus in modo migliore rispetto a quelli globali e agli altri emergenti. Mentre alcune economie emergenti continuano a dover gestire la seconda ondata, la maggior parte sta vedendo una ripresa dell’attività. Gli esperti della casa d’investimenti inglesi si aspettano che questo slancio continuerà nel 2021, con il supporto dei vaccini.

Stime positive per la crescita degli emergenti

David Rees, Economist di Schroders, afferma che la ripresa economica nei mercati emergenti sta continuando e in realtà molte delle principali economie emergenti hanno subito una contrazione inferiore a quanto inizialmente temuto. Dopo una contrazione stimata dell’1,9% quest’anno, si attende un’espansione del 6,9% nel 2021 per i mercati emergenti, con la Cina che guiderà la crescita con un +9%.

Elezioni USA e vaccino influenzano l’azionario emergente

Secondo l’economista Tom Wilson, lo sviluppo di vaccini efficaci è una notizia positiva, che dovrebbe portare a una normalizzazione della vita sociale ed economica tra la seconda metà del 2021 e l’inizio del 2022, permettendo una ripresa degli utili aziendali.

… continua a leggere su SoldiExpert Lab