Investire sull’elettrico: potrebbe non esserci un unico vincitore. C’è vita oltre Tesla

Sam Peters, Portfolio Manager di ClearBridge Investments è convinto che la mobilità elettrica rappresenterà una categoria di investimenti grande ed estesa, che avrà più di un unico vincitore. Non solo Tesla, che sta attirando su di sé tutte le aspettative rialziste e i capitali degli investitori.

In primo luogo spiega il gestore ci potrebbero essere vincitori co-protagonisti nell’indotto. il passaggio ai veicoli elettrici potrebbe migliorare il modello di business degli OEM (i produttori di componentistica) per quelle imprese che faranno gli investimenti maggiori e che cresceranno con l’impennata della domanda di veicoli elettrici. Attualmente, se si volessero nominare tre società che potranno dominare il settore elettrico, sicuramente Tesla sarebbe inclusa, ma si dovrebbero menzionare anche Volkswagen e General Motors.

Tesla certamente gode di proprietà intellettuali di altissimo valore e di una solida leadership in ambito software, ma con un rapporto prezzo-utili (P/E) a 162 è lecito pensate che molte delle opzioni sono già state scontate. Invece, Volkswagen e GM, che stanno sostenendo spese da miliardi di dollari e che puntano ad avvicinarsi a Tesla nel comparto software, hanno una P/E ratio pari a 8.

Questo comporta che nelle azioni di entrambe si celi non solo potenziale in caso di ripresa ciclica secondo Sam Peters, ma anche opzioni a basso costo qualora avessero un qualche successo nel mercato dei veicoli elettrici. Inoltre, il business degli OEM (i produttori di componentistica) sui veicoli elettrici potrebbe trasformarsi in un modello di licenza della proprietà intellettuale, con un notevole potenziale sul lungo periodo.

Fonte: ClearBridge Investments, Bloomberg Finance. Dati aggiornati al 18 settembre 2020

In aggiunta, ci sono imprese nel campo dei semiconduttori che potranno avere un ruolo fondamentale nel mercato dei veicoli elettrici, come ON Semiconductor e NXP Semiconductor, che scambiano entrambe a valutazioni molto basse. Tutto ciò offre potenziale ciclico dovuto alla normalizzazione della domanda di auto dopo la crisi da coronavirus, ma anche opportunità di lungo periodo legate al settore elettrico – che sempre più include apparecchiature elettroniche il cui design dovrebbe risultare piuttosto longevo – indipendentemente da quali OEM risulteranno vincitori.

 

Continua a leggere su…
Continua a leggere l'analisi su SoldiExpertLAB Continua a leggere l'analisi su SoldiExpertLAB

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI