LA GRANDE RICCHEZZA DEGLI ITALIANI PRODUCE POCO INTERESSE. CHE FARE?

La Banca D’Italia e l’Istat hanno pubblicato uno studio sulla ricchezza delle famiglie italiane. I dati sono quelli del 2017 e mostrano che la principale ricchezza degli italiani è costituita dalla casa. Nella stragrande maggioranza è quella in cui abitano. Le case e i terreni costituiscono poco più della metà della ricchezza netta degli italiani (e il loro valore è di 5246 miliardi) mentre la ricchezza finanziaria ammonta a 4374 miliardi.

La ricchezza finanziaria degli italiani che viene investita ammonta a 2.559 miliardi: per il 40% circa è investita in azioni e per il 60% circa è investita in fondi comuni, polizze assicurative e fondi pensione.

I soldi depositati sui conti correnti sono pari a 1386 miliardi. Sommando i soldi lasciati sui conti correnti con la ricchezza investita in immobili pari a 5246 miliardi (di cui mediamente solo il 10% è affittato), si può fare una stima della ricchezza degli italiani che non produce alcun interesse. Il dato fa spavento: il 62% della ricchezza degli italiani, tra immobili che non vengono affittati e soldi sui conti correnti, non produce spesso nella pratica alcun interesse reale.
Gli investimenti considerati “sicuri” tanto “sicuri” non sono se si guarda alla dimensione complessiva e alle conseguenze nel tempo e nei patrimoni….

Interessante a questo punto fare un confronto internazionale: in Italia la ricchezza netta delle famiglie è risultata superiore agli altri paesi nel 2008 e nel 2009; negli anni successivi essa si è mantenuta su valori stabili, mentre negli altri Paesi è aumentata.

 

 

In l’Italia il peso delle attività reali sulle attività complessive (59%) è superiore a quello di Regno Unito (47%), Canada (44%), Giappone (37% nel 2016) e Stati Uniti (33% nel 2016).

Qual è stato il Paese che nel decennio 2007 – 2017 è cresciuto di più? Gli Stati Uniti, il Paese con la quota di immobili detenuta più bassa e redditi da lavoro in crescita. Gli italiani invece negli ultimi 10 anni sono rimasti al palo: il valore delle case non è aumentato e i redditi da lavorano nemmeno.

Oltreoceano la ricchezza produce un grande interesse, nel Belpaese siamo fermi. Urge cambiare marcia partendo dalla composizione del patrimonio familiare, molto sbilanciato sulle abitazioni e sui conti correnti, e ancora troppo poco investito!

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI