LA STORIA DELLA MAMMA DI SALVATORE E PERCHE’ MOLTI RISPARMIATORI IN BORSA ALLA FINE NON STRINGONO NULLA (tra moglie e marito)

Roberta Rossi è un consulente finanziario indipendente responsabile della consulenza personalizzata di SoldiExpert SCF . Salvatore Gaziano si occupa da oltre 10 anni delle strategia d’investimento di SoldiExpert SCF (consulenza in azioni, fondi, Etf e obbligazioni tramite portafogli modello) dopo aver lavorato per molti anni come giornalista finanziario. Oltre che nel lavoro formano una coppia anche nella vita e in questo diario commentano i fatti più importanti della settimana senza censure e con un pizzico d’irriverenza. Con una rubrica molto “familiare”…
Tramogliemarito-300x149

Salvatore Gaziano: Allora, sembra che abbiamo resistito al crollo di tutte le Borse che aveva preconizzato qualche risparmiatore qualche mese fa. Il governo italiano non è caduto, la guerra in Siria non è scoppiata, gli Stati Uniti non hanno dichiarato bancarotta e Berlusconi non è finito a Sing Sing…

Roberta Rossi: Già l’indice delle Borse Mondiali è vicino ai massimi storici di tutti i tempi in termini assoluti (manca poco più di un 5%) e diverse Borse l’hanno superato. L’Italia è molto indietro ma nelle ultime settimane ha messo a segno un recupero forte e i nostri portafogli sull’Italia (e non solo) stanno volando. I mercati sono sempre fatti per stupire ma chi qualche mese fa ci chiedeva preoccupato se non era il caso di uscire da tutto e soprattutto dall’azionario perché “se lo sentiva” forse dovrebbe ammettere che ha preso un granchio…

Salvatore: Più che un granchio comune, un crabzilla, uno dei granchi più grandi del mondo. Una specie che qualche mese fa ho potuto ammirare dal vivo con Anna e Federico a Billund, nel parco marino Atlantis di Legoland in Danimarca. Non sapevo prima di allora che potessero esistere granchi così grossi. Però so per esperienza che in Borsa come investitori possiamo prendere dei granchi enormi come il crabzilla perché i nostri errori possono avere dimensioni colossali. E non c’è mai da stupirsi…

crabzilla

Roberta: Come è successo a tua mamma quando è andata in pensione. Si era messa a “tradare” e comprava e vendeva azioni come se fosse diventato il suo nuovo lavoro. Poi il crollo dei mercati, la speranza che il ribasso fosse solo temporaneo, molti titoli che continuavano a scendere a capofitto ma la tendenza a tenerli per non “capitalizzare” la perdita e infine la capitolazione finale.

Salvatore Mi ricordo un giorno di tanti anni fa quando molto depressa mi ha detto che dei suoi risparmi accumulati in tanti anni e della liquidazione era rimasto meno del 50% e questa cosa non la faceva vivere più serena.

Roberta: Così ti chiese di seguire totalmente i suoi risparmi perchè aveva capito che investire i soldi non è un gioco… O almeno sembra esserlo quando i mercati salgono solo ma purtroppo non è sempre così…

Salvatore: Ebbene questo venerdi sono andato a trovarla a Torino appena ritornata dalla Sicilia per abbracciarla e darle la buona notizia:  i soldi che aveva messo da parte ci sono di nuovo tutti, le perdite sono state recuperate e c’è pure un discreto guadagno. Replicando diversi dei nostri portafogli che seguono i nostri clienti con costanza in questi anni e senza farle correre troppi rischi sono riuscito nell’obiettivo e sul suo conto ha ora oltre 210.000 euro contro i 130.000 euro di qualche anno fa.

Roberta: Un bel risultato, Salvatore! Tu sì che sei un figlio prodigo…

mammasalvatore
Roberta Rossi e la mamma di Salvatore

Salvatore: Comunque è anche merito suo. In questi anni che non sempre sono stati facili non guardava ossessivamente quanti soldi c’erano sul conto e ha replicato le indicazioni che riceveva nella massima disciplina. Se fossero tutti così gli investitori …

Roberta: In effetti nel nostro Tour in giro per l’Italia abbiamo incontrato decine di risparmiatori e c’è talvolta da deprimersi. Sembra che molti risparmiatori facciano di tutto per investire nel modo peggiore i loro soldi, consigliati male e purtroppo talvolta facendo scelte discutibili.

Salvatore: Già. Noi cerchiamo di far arrivare ai nostri clienti e lettori la nostra esperienza e le nostre strategie che non elaboriamo a braccio, non sono basate sul nostro ego o non dipendono da come ci siamo svegliati la mattina o ci mettiamo a fare i guru. Abbiamo dei risparmiatori (e molti di quelli che ci leggono) che le comprendono e ci seguono nelle buona e nella cattiva sorte perché hanno imparato a fidarsi dopo oltre 10 anni di risultati clamorosamente migliori del mercato. Per altri vale invece una frase che aveva detto Enzo Biagi: “la tua esperienza non serve agli altri: è una moneta che uno solo può spendere”…

Roberta: Con i portafogli che sono sui massimi e il portafoglio Dinamico che è addirittura al + 227,95% dal lancio e ciò significa che chi ha seguito le nostre indicazioni in questi 12 anni ha più che triplicato il capitale mentre il mercato è sceso del 33% ti fai cogliere dal pessimismo cosmico?

Salvatore: C’è chi dice che un pessimista è solo un’ottimista ben informato… Battute a parte non sono (e tu mi conosci bene) ottimista o pessimista ma spietatamente realista e pragmatico e odio le posizioni preconcette in tutti i campi. Figuriamoci poi quando si parla di investimenti e qualcuno inizia a dire che può solo salire o solo scendere… Se devo proprio dirla tutta comunque un po’ di rammarico c’è nella mia testa e deriva dal fatto che molti risparmiatori sembrano programmati per perdere soldi nonostante uno cerchi di avvisarli il più possibile sulle regole del gioco… Oggi ci sono risparmiatori che si esaltano per i risultati sull’azionario (e la performance del Dinamico è eccezionale ma quello che è importante è che nel tempo tutti i nostri portafogli hanno dimostrato nel tempo di fare meglio del mercato, tagliando il rischio e questo è per me la cosa più importante)  mentre magari sono delusi per l’obbligazionario che quest’anno non è stato molto ricco come piatto. Qualche anno fa magari accadeva l’opposto volevano tutte obbligazioni e niente azioni. Risultato c’è un’ampia gamma di risparmiatori che passa da un portafoglio all’altro, da un mercato all’altro, da un prodotto all’altro  e alla fine riesce a ottenere i risultati peggiori perché vola come una farfalla, si posa dappertutto ma si perde i risultati migliori perché pensa che “altrove” ci sia sempre qualcosa di meglio mentre a scegliere le nostre strategie nell’azionario o nell’obbligazionario ed esserne fedeli da anni stiamo dimostrando con i risultati che la nostra consulenza è la soluzione migliore per piccoli e grandi patrimoni. Per non correre troppi rischi perchè quello dovrebbe essere sempre il primo obiettivo di ogni risparmiatore e avere buone probabilità nel tempo di ottenere risultati migliori del mercato nel tempo.

Roberta: Il fatto di “far da sé” le operazioni e vedere la posizione toglie quella necessaria tranquillità e fiducia che occorrerebbe avere quando si investe e nel seguire un metodo. Per questo sto vedendo e con piacere che sempre più clienti stanno seguendo le gestioni patrimoniali di cui sono advisor per Sofia Sgr (e che sono distribuite anche da UBS Italia e Banco di Brescia/Ubi) e possono così replicare le nostre strategie più avanzate senza far da soli e senza farsi prendere da questo effetto “soiodovevannoimercati”. Una soluzione facile e che si adatta anche alla gestione di patrimoni familiari con esigenze sofisticate.

Salvatore Sono oltre 12 anni che operiamo come SoldiExpert SCF ma oltre il doppio che lavoro in questo settore. E sono certo che i consigli che noi forniamo (che non sono fondati sul conflitto di interesse dato che siamo padroni di noi stessi e il nostro unico referente sono i nostri clienti) sono veramente validi se si opera con costanza e perseveranza.  E non per qualche mese o anno perché altrimenti non ha senso investire. Strategia o non strategia. Se poi si opera con una strategia sottostante è veramente importante esserne fedeli perché sarebbe altrimenti come acquistare un navigatore e appena si sbaglia strada spegnerlo pensando che si potrà andare a intuito…

check-up

Roberta Chi entra oggi su un portafoglio dovrebbe capire l’importanza non solo di replicarne tutte le indicazioni ma anche di operare con costanza anche nelle fasi avverse perché quelle nei mercati finanziari sono inevitabili e per quanto le puoi cercare di limitare come abbiamo fatto in questi anni comunque ci sono. Invece c’è chi entra attratto ora dai rendimenti degli ultimi mesi, poi magari quando arriverà una correzione un po’ più pesante mollerà il colpo perché “ora non gli sembra il momento, meglio stare un po’ in liquidità”.

Salvatore : Si porterà a casa magari una perdita e quando rientrerà su un altro portafoglio in tendenza …oltre a essersi perso tutto il guadagno farà in tempo però a riprendersi la discesa. Mi ha ricordato recentemente un nostro cliente promotore la storia del fondo Magellan Fund di Peter Lynch. Uno dei migliori fondi azionari della storia di cui abbiamo diverse volte scritto capace di sovraperformare il mercato di oltre 136 punti percentuali in assoluto rispetto al benchmark. Ebbene Peter Lynch ha raccontato che dall’analisi dei sottoscrittori ha scoperto che il 50% aveva perso soldi su questo fondo nonostante le performance incredibili maturate negli anni. E sai perche?

Roberta: Perché erano usciti anzitempo. Il sottoscrittore medio dopo massimo 20 mesi usciva dal fondo e quindi coloro che sono rimasti fedeli al Fidelity Magellan sono stati veramente pochi in percentuale nel tempo e capaci di cogliere un incredibile rendimento medio annuo di quasi il 30% e che ha fatto sì che 10.000 dollari iniziali sono diventati 178.000 dollari nel 1988. C’è una frase che mi è sempre rimasta impressa di questo gestore e che avevi scritto anche nel libro “Bella la Borsa, peccato quando scende” che bene descrive tutto questo: “Qualsiasi metodo scegliate per selezionare le azioni o i fondi, il successo o il fallimento finale dipenderanno dalla vostra abilità di ignorare abbastanza le preoccupazioni del mondo da permettere ai vostri investimenti di avere successo. Non è la testa  ma lo stomaco che determina il successo dell’investitore”.

 

portafogliBex

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI