L’arduo mestiere di vendere consulenza finanziaria (CONFESSIONI DI UN FONDAMENTALISTA PENTITO)

Dal mensile TRADERS, la pubblicazione leader tra le riviste di trading per i mercati finanziari, la rubrica di Salvatore Gaziano dove racconta i segreti ma anche e le problematiche di chi di mestiere consiglia in modo flessibile come investire. Che deve confrontarsi con un mercato difficile e chi fra i risparmiatori pensa che chi fa questo mestiere vive d'aria.... e la professionalità (e l'indipendenza) non costano mentre invece la propria banca o promotore lavorano gratis...

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Il blog di SoldiExpert SCF

Dal mese di novembre è iniziata una collaborazione con TRADERS,  rivista diretta da Emilio Tomasini e che ha come editore Maurizio Monti. Una pubblicazione già leader tra le riviste di trading per i mercati finanziari dove a Salvatore Gaziano, direttore di MoneyReport e responsabile delle strategie d’investimento di SoldiExpert SCF è stato chiesto di raccontare mese dopo mese in una speciale rubrica la sua esperienza nel settore e come è diventato un fondamentalista “pentito” in quasi 30 anni di attività sui mercati finanziari e perchè ritiene che l’optimum per chi investe sia adottare strategie combinate basate anche sul momentum e un approccio quantitativo.  Di seguito potete leggere il testo della rubrica di marzo.

 

Sono due le più grandi difficoltà che rilevo personalmente nel fare il mio lavoro di consulente finanziario e strategist sui mercati azionari e obbligazionari. Insomma dire ai risparmiatori cosa comprare e vendere e soprattutto quando farlo.
Innanzitutto spiegare di cosa vivo e come funziona il mio lavoro; cosa è e soprattutto cosa non è.

Poi la seconda grande difficoltà ancora più drammatica (soprattutto se la persona curiosa è un amico, conoscente o parente) è cosa rispondere nel caso mi chieda di voler seguire le mie strategie, dichiarando di aver dei soldi a disposizione e di voler investire e “guadagnare un po’”.

“Quando l’allievo è pronto il maestro compare” dicono gli indiani e premesso che non mi ritengo un maestro ho sempre trovato questa frase di una sconcertante verità.

C’è un tempo per ogni cosa e non basta seguire anche una buona ricetta per ottenere un buon risultato se non si è intimamente convinti di quello che si fa.

consulente-finanziario

In questi anni ho visto centinaia di risparmiatori operare a fronte di medesime indicazioni: alcuni ne hanno tratto grande beneficio e risultati economici molti positivi. Altri dopo un poco di tempo li ho visti abbandonare le indicazioni fornite scoraggiati dall’andamento avverso dei mercati o dalle operazioni chiuse in perdita che hanno interpretato troppo prematuramente e erroneamente come un segnale di allerta che consigliava come migliore strategia la fuga.

Non è quindi un mestiere facile quello di fornire consulenza finanziaria indipendente perchè se si opera con una logica non basata sul “compra e tieni” l’interlocutore (soprattutto se è un “amico” e non è arrivato quindi a te attraverso un autonomo percorso di esaltazione, delusione e apprendimento e sa cosa sta acquistando) penserà che sia tutto sommato facile ottenere un guadagno (guardando magari solo le performance passate), comprendendo poco il fatto che possono esistere anche fasi avverse e falsi segnali.

Soprattutto per chi è abituato a investire comprando quello che gli rifila la propria banca il salto a una gestione dinamica e quantitativa è molto forte. E infatti, spesso mi sento domandare da questo tipo di risparmiatori di consigliare loro dei titoli o dei fondi da tenere li’ buoni per tutte le stagioni. Questa sarebbe la soluzione ideale: arricchirsi senza fare nulla.

A quel punto provo a spiegare come investimenti o gestori che sembravano dei maghi nel passato magari nel giro di qualche stagione sono passati dal quasi Paradiso al quasi Inferno (si pensi recentemente a molti fondi celebrati come quelli di Carmignac o Pimco che hanno visto il loro andamento andare molto peggio del mercato) perché i mercati cambiano incessantemente.

investire-soldi

Ma è spesso un dialogo quasi fra sordi perché da un “guru” (la figura che molti cercano) molti risparmiatori vorrebbero ascoltare certezze e non dubbi.
E il promotore finanziario o l’incaricato della banca appaiono da questo punto di vista persone molto più affidabili e meno angoscianti, anzi decisamente positivi. Dicono spesso quello che il risparmiatore medio (anche se è un tuo amico) vuole sentirsi dire: parlano soprattutto di guadagni e opportunità e poco o per nulla di fasi avverse e falsi segnali.

Anche per queste ragioni di fronte a chi reputa la consulenza finanziaria indipendente un mercato vastissimo nutro qualche dubbio.

Se si vuole vendere “fuffa” tutti i mercati sono illimitati: più difficile è quando la vendita è abbinata a un servizio complesso e a una strategia non proprio banale. In questi casi il cliente non può essere uno qualsiasi e se si vuole fare il suo interesse è bene valutare la sua capacità di replicarne l’operatività e comprenderla nelle sue linee essenziali. Ci vuole fiducia in una sola parola. Da tutte e due le parti. Qualcosa di forte e in grado di resistere anche alle fasi avverse che possono durare anche anni.

“Scopo del business è creare i clienti, mantenerli e soddisfarli”  ha detto Peter Drucker, guru del management.  E se c’è un campo dove fare business secondo questa felice definizione è ancora più vero è la consulenza finanziaria indipendente. Non è facile ma o la si fa veramente così (e non a parole) oppure è un business costruito sul nulla.

frecciap.s. Sabato 5 aprile a Bologna presso l’Università (la più antica nel mondo) la rivista TRADERS’ organizza una giornata di approfondimento dedicata a “La selezione ‘intelligente’ dei fondi di investimento, dei certificate e dei bond: diventare indipendenti nelle scelte di gestione dei propri risparmi”.
Fra i diversi relatori (orario previsto dalle 16 alle 16,50) anche Salvatore Gaziano, responsabile Strategie d’Investimento di SoldiExpert e autore di TRADERS’ che parlerà di “Trading quantitativo su Fondi, ETF e Azioni e Strategie di Gestioni Intelligenti per Battere il Mercato. Casi concreti”.
Per maggiori informazioni, il programma della giornata e iscrizioni (posti limitati) trovate qui tutte le informazioni

Salvatore Gaziano

Responsabile Strategie di Investimento di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Roberta Rossi Gaziano

Responsabile Consulenza Personalizzata di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Francesco Pilotti

Responsabile Ufficio Studi di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Marco Cini

Responsabile Consulenza Previdenziale

Prenota un appuntamento