LAVORI POVERI IN ITALIA: RECORD EUROPEO

Chi ha in Europa i lavori che pagano meno se rapportati dai beni e servizi che si possono comprare? Li chiamano i  lavori poveri e in Italia ne abbiamo il triste primato. Da un interessante studio condotto dall’Istituto di Ricerca Tedesco per l’Economia (ripreso da Affari&Finanza di Repubblica) emerge che il reddito medio di un … Continued

Chi ha in Europa i lavori che pagano meno se rapportati dai beni e servizi che si possono comprare? Li chiamano i  lavori poveri e in Italia ne abbiamo il triste primato. Da un interessante studio condotto dall’Istituto di Ricerca Tedesco per l’Economia (ripreso da Affari&Finanza di Repubblica) emerge che il reddito medio di un italiano, considerando il costo della vita nel nostro Paese, permette di comprare beni e servizi di gran lunga inferiori a quelli acquistabili da molti altri lavoratori europei.

 

Lavori poveri? In Italia

 

Un lavoratore medio italiano può comprare, tenendo conto dello stipendio che prende e di quanto costa vivere in Italia, il 10% in meno dei beni e servizi che può acquistare un tedesco. Rispetto a un austriaco, in media un italiano con il suo stipendio può acquistare un quarto in meno di beni e servizi (-25%).

Rispetto a uno svizzero, il divario è ancora maggiore: il nostro connazionale “medio” può comprare appena il 60% dei beni e servizi di quelli che col il suo stipendio può acquistare un lavoratore medio in Svizzera. I lavori poveri? L’Italia è sul podio: un italiano con il suo stipendio ha la metà del potere di acquisto di uno svizzero, 

 

  Una consulenza gratuita iniziale Una consulenza gratuita iniziale

 

Grazie a questo studio dell’Istituto di Ricerca Tedesco per l’Economia su stipendi medi e costo della vita in Europa, si scopre per esempio che nonostante i tanto declamati stipendi dei lavoratori inglesi, il costo della vita in Inghilterra è talmente alto, che il valore dello stipendio medio di un inglese è equiparabile a quello di un tedesco.

L’Eldorado del lavoratore medio è il Lussemburgo: rispetto allo stipendio medio in Italia, chi lavora in Lussemburgo può comprare il doppio dei beni: ecco perchè si dice che i lavori poveri sono in Italia. Il potere d’acquisto di un italiano è la metà di quello di un cittadino del Lussemburgo.

 

classifica dei paesi più poveri d’Europa

 

Cenerentola in questa speciale classifica dei lavori poveri rispetto ai beni e servizi acquistabili la Romania. Con i suoi 450 euro mensili di stipendio medio mensile, il lavoratore rumeno è in fondo alla classifica del potere d’acquisto dello stipendio.

La sensazione di molti italiani di essere diventati più poveri, se si confrontano gli stipendi medi e il costo della vita in diversi Paesi, non è poi tanto campata in aria.

 

Lavori poveri che fare? A volte una attenta pianificazione finanziaria  con l’aiuto di un consulente finanziario indipendente può aiutare a far quadrare i conti. Un check-up finanziario può aiutare a capire se è possibile migliorare la propria situazione patrimoniale.

Salvatore Gaziano

Responsabile Strategie di Investimento di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Roberta Rossi Gaziano

Responsabile Consulenza Personalizzata di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Francesco Pilotti

Responsabile Ufficio Studi di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Marco Cini

Esperto di pianificazione finanziara e previdenziale

Prenota un appuntamento