CONTI DEPOSITO: DOVE METTERE LA LIQUIDITA’ ADESSO IN ATTESA DI TEMPI MIGLIORI.

Con la tempesta perfetta che si è abbattuta su Piazza Affari negli ultimi giorni con una discesa del 20% dai massimi del 16 febbraio 2011 sono scattati numerosi stop su stop su azioni, titoli ed etf. La liquidità ora in portafoglio è tanta e in attesa di Borse migliori è tempo di pensare a come farla fruttare. Noi continuiamo a consigliare i conti di deposito come miglior approdo per il cash. Nonostante molti nostri clienti siano restii ad aprirne uno. Devo aprire un altro conto per questa necessità? E’ la domanda che ci sentiamo fare più spesso anche quando ci viene richiesta una consulenza gratuita. E purtroppo la risposta è sempre la medesima: sì. Non ci sono alternative. A meno di non voler sobbarcarsi un  rischio maggiore, comprando titoli di stato, fondi monetari, o obbligazioni a breve termine, che per il puro parcheggio della liquidità non sono proprio il mezzo ideale poiché il rischio è quello di assistere nel breve anche a una discesa delle quotazioni. E se si è poi nella necessità di liquidare (per tornare magari a investire nell’azionario) il rischio diventa quello di capitalizzare una perdita.

I fondi di liquidità, infatti, possono anche scendere, e perdere in pochi giorni anche un punto. Come accaduto in questi giorni ai fondi monetari di gran parte delle società di gestione italiane. Del resto perché stupirsi visto che sono pieni di Btp (cosa peraltro abbastanza prevedibile) anche se corti (con scadenze ravvicinate)? Investire in titoli di stato, anche se brevi, non assicura ritorni positivi ma di incappare in perdite se questi titoli non vengono portati a scadenza. Cosa che non si può impegnare a fare chi ha liquidità disponibile destinata a essere investita in Borsa quando ci saranno le condizioni di mercato giuste.

I conti di deposito li offrono sempre più banche ma scegliere un conto rispetto a un altro solo in funzione del rendimento offerto può non essere la strategia migliore. Anche se è sicuramente la più facile. Non tutte le banche sono uguali e quando si prestano i soldi a qualcuno valutare la solvibilità della controparte è l’unico sforzo che bisogna fare. Per scegliere bisogna guardare con un occhio al rendimento e con l’altro alla solidità della banca. Pensare che se le cose vanno male si è comunque tutelati è un errore.

Perché il famoso Fondo di Tutela Dei Depositi Bancari non è assolutamente attrezzato per far fronte ai 413 miliardi di euro che costituiscono i cosiddetti Fondi Rimborsabili ovvero la somma di cui il Fondo dovrebbe disporre per rimborsare tutti coloro che hanno diritto a essere rimborsati. Il Fondo non ha a disposizione tutti questi soldi. Le banche che vi…

Sì, VOGLIO CONTINUARE A LEGGERE

REGISTRATI GRATIS per poter visualizzare tutti i contenuti e ottenere l'accesso al SoldiExpert Club

* Il nome è un'informazione obbligatoria
* Il cognome è un'informazione obbligatoria
* Il tuo indirizzo email è un'informazione obbligatoria e sarà usato anche come nome utente di accesso al sito, quindi inserisci quello che usi maggiormente
Digita due volte la tua email per evitare errori.
Ti chiediamo il numero di telefono solo per contattarti in caso di problemi.
*Campi obbligatori

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI