I TITOLI TOP (Fiat) & FLOP (Monte Dei Paschi Di Siena) della SETTIMANA.

Ecco i titoli che si sono distinti nell’ultima settimana al rialzo e al ribasso. Rimbalza Fiat priv Industrial (+ 33% ) e affonda Monte Dei Paschi di Siena (-15%). Questa pazza, pazza Borsa… vista con una punta (naturalmente di matita e di colore rigorosamente rosso o blu) di ironia. Per cercare di sorridere anche dei continui saliscendi.

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOP

FIAT S.P.A.

 

Se ne parlava da decenni e quando proprio non te l’aspetti è arrivato l’annuncio della conversione delle azioni privilegiate e risparmio della Fiat in titoli ordinari. E Piazza Affari, in una settimana di grandi palpitazioni, ha comunque premiato questi titoli. Una conversione che tocca sia Fiat Spa (che si occupa del ramo auto), sia Fiat Industrial (in cui sono raccolte Cnh, Iveco e Powertrain). “La conversione ha lo scopo di ridurre la complessità della struttura del capitale e di semplificare la governance della Società, tramite l’eliminazione di categorie di titoli che hanno registrato prezzi sostanzialmente inferiori a quelli delle azioni ordinarie e volumi di negoziazione molto limitati”, ha spiegato la società in una nota.
E secondo gli analisti quest’operazione (che dovrà comunque essere approvata dall’assemblea degli azionisti e che è soggetta comunque ad alcune condizioni che potrebbero farla saltare se i soci “dissenzienti” che chiedessero di essere pagati cash fossero troppi) potrebbe preludere a un prossimo spin off come la quotazione separata di Ferrari o della società che si occupa dei ricambi. Così Marchionne, novello Cesare..divide et impera.

 

 

FLOP

Monte dei Paschi di Siena

E’ fra i titoli peggiori della settimana e non è nemmeno una novità. Monte dei Paschi di Siena continua a sprofondare, colpita dal virus che colpisce da tempo i titoli bancari e dalle indicazioni dell’Eba, i dottori finanziari europei al Gran Consulto, che hanno indicato in 3 miliardi di euro il cuscinetto di capitale ancora necessario alla banca toscana per riportare sotto tranquillità i requisiti patrimoniali. Il gran capo di Mps Giuseppe Mussari non ci sta e contesta questa richiesta e inoltre dagli schermi di “Porta a Porta” inneggia all’autarchia e lancia vibranti accuse: ““Chi esporta capitale dovrebbe essere incriminato per Alto Tradimento!”.

Occorrerebbe forse ricordargli che solo qualche anno la sua Mps ha sborsato la cifra record di 8 milioni per consegnarla agli spagnoli di Santander per acquistare la maggioranza di Banca Antonveneta. E gli spagnoli ancora ringraziano…