VOGLIA DI SICUREZZA. E SE L’EURO SI SPEZZA? SOLDI SOTTO AL MATERASSO, IN BANCA O ALL’ESTERO?

A guardare il cronometro, il risultato elettorale uscito dalle urne greche ha acceso i mercati (e in particolare Piazza Affari) per circa 18 minuti e 8 secondi poichè dopo i festeggiamenti (quando l’indice FTSE All Shares era arrivato a segnare un rialzo dell’1,24% rispetto a venerdì) per lo “scampato pericolo” della vittoria di una coalizione no-euro si è ritornati al momento perfino sotto i livelli della vigilia (a fine seduta il bilancio di Piazza Affari ha sfiorato un tonfo del -3%), annullando completamente l’effetto “urne greche”.

Un segno che la crisi dell’Eurozona  è ancora ben lontana dall’essere risolta a leggere i commenti e le analisi pubblicate nelle ultime ore dove l’uscita della Grecia dall’area Euro viene addirittura vista con una probabilità superiore al 50% per gli analisti di Citigroup e dove lo spread dei titoli portoghesi e spagnoli ha ripreso a volare mentre i dati macroeconomici che arrivano dall’Irlanda (il primo Paese dell’Unione Europea a entrare in crisi) e sul debito non sono confortanti.

Come e dove investire oggi i tuoi risparmi nel modo più intelligente per te? Scarica gratuitamente la guida in PDF che analizza fondi d'investimento ed ETF in modo chiaro e operativo. Nelle ultime 24 ore l'hanno già scaricata e apprezzata centinaia di investitori. E tu cosa aspetti? Clicca qui.

Come e dove investire oggi i tuoi risparmi nel modo più intelligente per te? Scarica gratuitamente la guida in PDF che analizza fondi d'investimento ed ETF in modo chiaro e operativo. Nelle ultime 24 ore l'hanno già scaricata e apprezzata centinaia di investitori. E tu cosa aspetti? Clicca qui.

Esportazioni in calo del 9%, in aprile, medical/pharma export  -21%, chimica -17%, Importazioni -23%. E si parla anche di un possibile allungamento da parte della Troika (Commissione Ue, Bce e Fmi) del mega prestito concesso all’ex tigre celtica.

Una “never ending story” (insomma una storia infinita) sembrerebbe quella della crisi dell’Eurozona e non c’è da stupirsi quindi se diversi risparmiatori e investitori in questi mesi, leggendo anche i nostri articoli e report, si domandano se la situazione dell’euro è così grave ed esista veramente la possibilità di una disgregazione della moneta unica e del ritorno alle valute nazionali: dracma, lira, pesetas…

Che cosa rispondere a chi nutre queste preoccupazioni? Si tratta solo di fanta scenari o di eccessivo allarmismo? E’ bene pensare di diversificare il proprio patrimonio investendo soprattutto fuori dai paesi “contagiati” (come di fatto stanno facendo da mesi  in realtà già la maggior parte dei nostri portafogli di fondi e Etf azionari ed obbligazionari)?

O addirittura è scoccata quasi l’ora di portare (legalmente, naturalmente) i soldi all’estero?

Molti di questi argomenti sono stati toccati nella conferenza a cui ho fatto da moderatore mercoledì 13 giugno presso Sofia Sgr in occasione delle nuove linee di gestione patrimoniale Sofia Expert (e che si avvalgono della consulenza di SoldiExpert SCF) abbiamo toccato con interventi molto interessanti (sia come analisi che come soluzioni) sia di Alberto Crespi, presidente di Sofia Sgr che poi di Roberta Rossi, consulente finanziario indipendente e responsabile della consulenza personalizzata di SoldiExpert SCF (qui potete richiedere gli atti della conferenza e a breve il video, compilando questo modulo online)

Fuga dall’Italia? E’ uno scenario che un risparmiatore più “realista del re” può prendere in considerazione. E non solo da titoli obbligazionari di Stato, bancari, conti correnti, conti deposito, pronti contro termine….

Non è facile rispondere a simili domande perchè non sono questioni che si possono liquidare (come fanno con grande sicumera alcuni esperti o consulenti) in poche battute. O con consigli semplicistici come quelli di imbottirsi di valute extra Ue, lingotti d’oro (“ma fino a quando?” e come comportarsi “se poi lo scenario muta o cambia drasticamente?”) o spostare i soldi in Svizzera o in Lapponia.

Senza magari considerare che anche se si vuole aprire un conto all’estero occorre bene conoscere l’operatività offerta, le condizioni economiche, i costi, la normativa…. altrimenti si corre anche il rischio di cacciarsi in situazioni ancora più rischiose di quelle da cui sta scappando!

Già, come abbiamo provato a spiegare in questo articolo, sarebbe importante come primo passo non avere tutto il proprio patrimonio investito solo sull’Italia ovvero su azioni italiane, obbligazioni italiane, fondi o Etf che investono sull’Italia ma diversificare e in modo flessibile come facciamo con i nostri portafogli di SoldiExpert SCF da molti anni.

Vi proponiamo quindi una lettera (ma sono sempre più numerose quelle che riceviamo di questo tipo) giunta da un risparmiatore e cliente di SoldiExpert SCF e la risposta che abbiamo fornito. E che consigliamo di leggere a tutti i nostri lettori e clienti che sono interessati all’argomento.



La lettera ricevuta….. “E se l’euro si spezza?”

“Buonasera,

Vorrei chiedere un consiglio in merito ad alcune raccomandazioni che mi sono state date da vari funzionari di alcuni istituti bancari con cui lavoro. Tutti consigliano di spostare TUTTI gli investimenti (risparmi) in Euro in un’altra valuta, possibilmente in franchi svizzeri o addirittura in divise del Nord Europa (corone norvegesi….) oppure di aprire addirittura conti in questi paesi in cui depositare i risparmi….
Poiché mi sembra un’idea poco saggia e condita da una buona dose di allarmismo eccessivo, vorrei sapere il vostro parere in merito.
In attesa di un vostro riscontro porgo cordiali saluti.

Lettera Firmata”

La nostra risposta. Situazione non probabile (o auspicabile) ma non impossibile a vedere i mercati… Ecco perchè…

Gentile Investitore,

è un argomento quello dell’Eurocaos (come l’abbiamo definito nell’ultimo articolo pubblicato e inviato) che abbiamo trattato anche recentemente e che consideriamo sicuramente uno scenario (quello più negativo e che vede anche una possibile disgregazione dell’area Euro per come la conosciamo) non certo probabile o quasi certo ma che non si può escludere a priori.

Gli antichi greci (sempre loro ci sono di mezzo…:) dicevano che il futuro è nel grembo di Giove ed agli umani non è dato sapere”.

Oggi nei mercati finanziari le cose sono più complesse e dipendono in parte da Giove ma poi anche dalla Merkel, dai vari primi ministri dei Parlamenti europei, dai banchieri e infine (ma non troppo) anche da noi con i nostri comportamenti individuali e dalle scelte che prendiamo.

I consigli che ha ricevuto di una catastrofe monetaria dove è consigliabile liberarsi di tutti gli euro possibili per acquistare monete extra Ue possono essere giusti o sbagliati ma come approccio da investitore mi domanderei sempre: “e se questo scenario che si prospetta non si verifica, che cosa succede? Quanto rischio di perdere con questa mossa? Ne sono a conoscenza? E’ un rischio che sono in grado di gestire?”.

Come forse sa non amo nè i profeti di ventura nè quelli di sventura e le tesi “pre-costituite”. Quelli che ti dicono che devi comprare un titolo o un fondo e tenerlo lì qualche anno per diventare ricco come coloro che ti dicono che c’è l’Apocalisse dietro l’angolo e hanno consigli “sicuri” sul come evitarla.

Trovo certo però ragionevole comprendere anche questa ipotesi di scenari ultra-negativi per l’Italia e l’euro e l’unico modo che conosco per affrontarli è avere un patrimonio ben diversificato, in linea col proprio profilo di rischio e soprattutto con una gestione flessibile e attiva come quelli che SoldiExpert SCF propone da anni alla clientela sui portafogli self-service e per la clientela che vuole una consulenza personalizzata.

Peraltro senza fare previsioni i nostri portafogli di fondi e Etf azionari o obbligazionari in questi anni, mesi e settimane hanno indicato altre aree forti dove investire, mettendo sicuramente non in prima posizione l’Italia e se ci fidiamo (e su questo si fonda il nostro approccio) di quello che dicono i mercati quello che sta accadendo non è proprio un fulmine a ciel sereno.

E’ da anni che scriviamo su MoneyReport.it che l’Italia sta scherzando col fuoco e a starci investiti pesantemente c’è pure il rischio di scottarsi se non si ha un profilo di rischio sempre più elevato.

Di questo argomento delicato ne abbiamo quindi parlato ma non forniamo (come alcuni suoi conoscenti) ricette facili a problemi complessi.

Anche perchè non crediamo che esistano soluzioni uniche per tutti i risparmiatori poichè se si vuole affrontare la situazione seriamente (e non fare quello che giustamente definisce allarmismo o mettersi a fare i guru) occorre con ciascun cliente capire bene la sua situazione.

Il suo capitale, le banche con cui opera, i costi che le fanno pagare, l’offerta che il suo intermediario le mette a disposizione di strumenti finanziari, la disponibilità magari ad aprire con altre banche italiane o straniere o altri intermediari abilitati, il suo profilo di rischio, il suo orizzonte temporale, i suoi obiettivi.. E una volta capite tutte queste cose quali portafogli e strategie sono le più adatte a ogni investitore. Tenendo conto anche eventualmente di uno scenario “shock”.

Per questo motivo come SoldiExpert SCF e come MoneyReport.it non ci mettiamo a fare le “torte” come fanno altri siti o giornali finanziari per spiegare “come investire i propri risparmi in tempo di crisi” o dare consigli (che spesso lasciano il tempo che trovano) di questo tipo.

E’ un lavoro che ha senso solo secondo il mio parere se fatto all’interno di strategie totalmente flessibili e dinamiche (quello che era buono 6 mesi fa non è assolutamente detto che sia buono fra 6 mesi o 6 settimane come ci dicono da oltre un decennio i mercati) e all’interno di un rapporto di consulenza personalizzato se si richiede un qualcosa di non standard, dove si richiede una consulenza ad hoc .

Che normativamente Borsa Expert non può dare (è dal 2007 che la Mifid è in vigore e regola proprio il tipo di consulenza di consulenza finanziaria fornite) e che può essere erogata solo all’interno di un rapporto di consulenza personalizzato come quello che fornisce Roberta Rossi, consulente finanziario indipendente, all’interno di SoldiExpert SCF (www.soldiexpert.com) .

E quindi se lei o qualsiasi altro nostro cliente o lettore è interessato a valutare la bontà della propria asset allocation (“Italia Sì, Italia no” come cantavano “Elio e le storie Tese”), come investire a 360° il proprio patrimonio, con quali banche e strumenti.

E se la preoccupazione per il rischio Italia è forte evidentemente avere tutti i soldi depositati presso banche italiane in conti deposito, pronti contro termine o titoli del debito pubblico italiano o obbligazioni bancarie non è evidentemente una “genialata”..come alcuni risparmiatori pensano, lasciandosi incantare dalle “sirene”.

Se si è preoccupati, infatti, dei mercati finanziari e di uno scenario estremo e si vendono azioni e fondi (azionari o obbligazionari) per mettere tutti i soldi in liquidità si corre, infatti, di passare dalla padella alla brace…

Se quindi vuole una valutazione adeguata del suo patrimonio investito e una risposta non banale alle questioni che solleva  può essere perciò utile (senza alcun impegno naturalmente da parte Sua) un colloquio con Roberta Rossi per valutare la Sua situazione finanziaria, la diversificazione attuata (anche fuori dall’Italia sia nell’azionario che nell’obbligazionario) e se è coerente con il suo profilo e i suoi obiettivi.

Sull’azionario in questi ultimi anni, soprattutto riguarda l’Italia, i nostri portafogli hanno contenuto in maniera considerevole le perdite (ed è quello l’obiettivo di questi portafogli non guadagnare a “prescindere”…visto che l’andamento dei mercati non dipende da noi) e se si ricerca un investimento differente la nostra gamma portafogli e servizi è fatta per rispondere a qualsiasi esigenza.

Come sa e abbiamo scritto come Borsa Expert e come consulenza generica (e mi sembra corretto ribadirlo) non possiamo fornire una simile consulenza così specifica poiché non ci è consentito dalla legge. L’unica cosa che possiamo fare (ed è quello che abbiamo fatto in questi anni) è far capire i pro e contro delle varie strategie e dei vari portafogli, non potendo con ciascun cliente impostare una consulenza personalizzata ma dovendo dare per scontato che ciascun risparmiatore sia in grado di orientarsi nella nostra offerta, costruendosi da solo il miglior portafoglio o bouquet di portafogli per sé. Cosa che francamente non sempre capita soprattutto con simili mercati sempre più volatili e dinamici che demoliscono anno dopo anno, giorno dopo giorno anche le più inossidabili certezze.

Come e dove investire oggi i tuoi risparmi nel modo più intelligente per te? Scarica gratuitamente la guida in PDF che analizza fondi d'investimento ed ETF in modo chiaro e operativo. Nelle ultime 24 ore l'hanno già scaricata e apprezzata centinaia di investitori. E tu cosa aspetti? Clicca qui.

Come e dove investire oggi i tuoi risparmi nel modo più intelligente per te? Scarica gratuitamente la guida in PDF che analizza fondi d'investimento ed ETF in modo chiaro e operativo. Nelle ultime 24 ore l'hanno già scaricata e apprezzata centinaia di investitori. E tu cosa aspetti? Clicca qui.

E per questo reputo che possa essere utile un colloquio con Roberta Rossi, consulente finanziario indipendente, (Numero Verde 800 031 588 email roberta.rossi@soldiexpert.com oppure su Skype rossiexpert) che fa parte del nostro team di lavoro e ha invece la possibilità di assistere gli investitori, aiutandoli a costruire il miglior “giardinetto” (come SoldiExpert SCF dobbiamo dare per scontato che ciascun cliente sia in grado di costruirsi il miglior “cocktail”)  e può supportarli attivamente nella successiva manutenzione che è un’attività importante quanto la prima in simili mercati come quelli dell’ultimo decennio. E valutare e consigliare anche sulle migliori banche (anche extra Ue) con cui un investitore italiano può nel caso operare se desidera anche avvalersi di questa ulteriore forma di protezione oltre a quella comunque importante di diversificare con cura i propri attivi….

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI