OPA Cattolica: quando gli azionisti escono, le Generali ballano

Generali punta ancora una volta sul mercato italiano: numerosi azionisti di Cattolica usciranno con gravi perdite in caso di delisting

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Nel suo intervento stamattina a Caffè Affari su Class CNBC Salvatore Gaziano (SoldiExpert SCF) ricorda la vita travagliata degli azionisti di Cattolica che non possono essere certo appagati dal rally borsistico di ieri del titolo (+15%) perché rispetto al prezzo di carico numerosi usciranno comunque con gravi perdite in caso di delisting ai prezzi offerti.

E anche investitori avveduti come Warren Buffett usciranno con guadagni pari a zero. La Borsa Italiana si rivela sempre più un taxi come dimostrano queste e altre operazioni di delisting.

Peccato che a quel punto ci saranno altri azionisti che ne godranno i benefici. Non si può non ricordare che rispetto ai grandi colossi assicurativi internazionali come Allianz, Axa e Zurich le Generali faranno sicuramente un’operazione conveniente ma hanno rinunciato ancora una volta a espandersi sul fronte estero e della diversificazione preferendo rifugiarsi nel mercato italiano.

Scelte anche queste a corto raggio come si vede dalla performance storica in Borsa del leone di Trieste rispetto ai grandi gruppi internazionali.

 

>>>GUARDA IL VIDEO