PER INVESTIRE BISOGNA PUNTARE SUGLI ASSET ANTIFRAGILI

Ecco i veri asset resilienti per un mercato Orso ma anche Toro.

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Secondo Didier Saint-Georges, membro del comitato strategico di investimento di Carmignac, in un contesto di così difficile lettura come quello attuale dove nemmeno le Banche Centrali, conoscono gli effetti a lungo termine, e tutte le conseguenze, della creazione infinita di moneta per finanziare deficit abnormi, l’investimento migliore è puntare su asset antifragili. 

“Bisogna essere umili di fronte all’ignoto e guardarsi bene dal formulare previsioni certe che inevitabilmente avranno vita breve” afferma Didier Saint-Georges ricordando il 2009, quando le Banche Centrali per la prima volta acquistarono asset finanziari su grande scala, la preoccupazione della stragrande maggioranza degli economisti era che una simile politica monetaria non convenzionale avrebbe provocato un’impennata dell’inflazione. Così non fu. Al contrario, per un decennio i tassi di interesse hanno registrato cali vertiginosi. Questo dimostra che, già allora, nessuno era in grado di comprendere a fondo l’insieme dei processi economici e di mercato innescati da quella novità.

Come ci si può muovere in condizioni di estrema incertezza? Secondo Didier Saint-Georges ricordandosi della lezione di Nassim Taleb matematico libanese e il suo libro “Antifragile” (Il Saggiatore edizioni) dedicato proprio a come prosperare nel disordine.

Non tutti gli asset sono fragili. Alcuni, infatti, non solo sono resistenti all’incertezza, e perfino al caos, ma addirittura ne traggono beneficio. Si tratta di quelli che il saggista Nassim Taleb ha definito “asset antifragili”. È lì che bisogna investire, piuttosto che tentare di prevedere l’imprevedibile.

Nell’attuale contesto di mercato, i titoli tecnologici e l’oro appartengono a questa categoria e questo giustifica il loro…

Continua a leggere su…