BENVENUTI AL GRANDE CIRCO DI PIAZZA AFFARI. FRA GURU E CHIROMANTI DELLA PORTA ACCANTO, INOSSIDABILI CANTORI, SIMPATICI PUFFI, GIOCOLIERI E MANGIAFUOCO.

Quanto è lunga la memoria della maggior parte degli investitori? Si può apprendere dal passato?

Il grande editore Malcom Forbes diceva che “anche un grande fallimento può essere un grande successo se serve ad imparare qualcosa” ma dalla lettura dei giornali finanziari e soprattutto dalle pagine dedicate ai “consigli” ai risparmiatori sempre più dispensati in grande quantità viene da mettersi le mani ai capelli.

Si ritorna a respirare aria di rialzo sui mercati finanziari (e ce lo auguriamo naturalmente anche noi visto che non siamo né ribassisti, né apocalittici ) a vedere l’andamento degli indici delle ultime settimane ma soprattutto a leggere i consigli dei soliti esperti che tornano a parlare di prezzi super scontati e occasioni quasi imperdibili su azioni, bond e pure sulle alici di Monterosso.

Peccato che questo “disco” dei prezzi convenienti e che hanno toccato livelli “quasi incomprimibili o da saldo” suona spesso come qualcosa di già sentito perché è quello che veniva detto un mese, due mesi, 2 mesi , 6 mesi, 12 mesi, 2 anni, 5 e 10 anni fa.

Un campione del risparmio gestito come Ennio Doris la cui frase “questo è il miglior momento per comprare” in questi 10 anni è stato il suo refrain a ogni oscillazione negativa per incitare i propri family banker a raccogliere risparmi su risparmi e pazienza se nell’ultimo decennio Piazza Affari ha quasi dimezzato le quotazioni; accade così che per molti dei fondi azionari Mediolanum per vedere dei grafici in bella ascesa occorra capovolgerli al contrario. Questioni di punta di vista, no?

Ai prezzi di questi giorni dai minimi si è certo recuperato come indice S&P Mib40 circa un 20%. Ma chi avesse investito massicciamente (o mantenuto tutte le posizioni) su Piazza Affari (seguendo le solite “sirene”) a inizio giugno 2011 (non parliamo di un’altra era) oggi sarebbe ancora sotto di oltre il 20% e in questi 4 mesi avrebbe fatto quasi il “giro della morte” con un’oscillazione in senso negativo del proprio patrimonio del 36%.

Per questo motivo non ci piace come ben dovrebbero aver capito (si spera) i nostri clienti lanciarci nel gioco delle previsioni e sul cosa accadrà ma invece basare i nostri consigli soprattutto su quello che ci dicono i prezzi e le strategie computerizzate (con risultati reali che si sono in questi anni nettamente migliori del 95% dei guru e dei gestori sia come migliori rendimenti che come minore volatilità dei portafogli)  che abbiamo elaborato in questi anni piuttosto che basarci sul nostro senso “predittivo”.

Agli “strategist” e ai guru dei mercati non crediamo ma pensiamo che sia invece più importante avere una…

VOGLIO CONTINUARE A LEGGERE

Registrati gratis per poter visualizzare tutti i contenuti

*Campi obbligatori

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check up gratuito e una valutazione del tuo portafoglio

PARLA CON NOI