I TITOLI TOP (Pirelli & C.) E FLOP (JUVENTUS F.C.) DELLA SETTIMANA.

Ecco i titoli che si sono distinti nell’ultima settimana al rialzo e al ribasso. Rimbalza vigorosamente PIRELlI (+ 17% ) e affonda la JUVENTUS F.C. (-10%). Questa pazza, pazza Borsa… vista con una punta (naturalmente di matita e di colore rigorosamente rosso o blu) di ironia. Per cercare di sorridere anche dei continui saliscendi.

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOP

I pneumatici di Pirelli & C. tornano a correre a Piazza con un rialzo a doppia cifra. Se sul mercato dell’auto pesa qualche incertezza la società guidata da Marco Tronchetti Provera ha dalla sua la forte presenza nel mercato dei ricambi e nella fascia più alta, quella che gli esperti considerano “premium”. Inoltre la società secondo un recente report di Mediobanca è ottimamente posizionata in Brasile (oltre il 50% del risultato operativo viene da questo Paese) dove l’economia continua a tirare, trainata dai consumi interni e dal crescente potere d’acquisto delle classi medie. “Credo che in questi anni abbiamo dimostrato di affrontare i nuovi mercati con seri piani industriali. Siamo in Russia, in Cina, in America Latina e ci svilupperemo la’ dove cresce il mercato. E ovviamente rimaniamo in America, in Europa e nel Medio Oriente” ha dichiarato il presidente di Pirelli & C., Marco Tronchetti Provera, in settimana a margine dell’evento “Tutti pazzi per la chimica”. E a Piazza Affari questa settimana così sembrano tutti “usciti pazzi” per questo titolo a vedere il bilancio settimanale: +17%.

FLOP

In campionato è tornata a essere la Vecchia Signora e a dominare provvisoriamente il campionato ma a Piazza Affari invece la Juventus continua a muoversi come un gambero più che una zebra. E questa settimana ha lasciato sul parterre quasi 10 punti percentuali. Nelle scorse settimane causa un bilancio in rosso per 95 milioni di euro, una perdita superiore a un terzo del capitale sociale, Borsa italiana era stata costretta a degradarla dallo Star, il listino delle società quotate più virtuose.
Ma ad essere adirati sono anche molti dei suoi tifosi (decine di migliaia) che in occasione del collocamento avevano acquistato per fede le azioni. Che si trovano ora costretti a lasciare o raddoppiare dato che il pesante disavanzo costringerà ad azzerare il capitale, annullando tutte le vecchie azioni circolanti. I vecchi azionisti (libici compresi) se vogliono mantenere un piede in casa bianconera dovranno quindi sottoscrivere l’aumento di capitale oppure uscirne con le ossa rotta. Ma senza massaggiatore a bordo campo e barella… Stile Juventus?