IL DISASTRO DELLA POPOLARE DI BARI SI POTEVA FERMARE?

13 dicembre 2019 Banca d’Italia commissaria la Popolare di Bari per gravi perdite patrimoniali e tutti i giornali si riempiono di analisi e articoli sul crack (titolo oggi di un articolo di Corriere Economia) della Banca Popolare di Bari.

Un disastro che avevamo già annusato nel 2016, con un articolo pubblicato sul nostro blog MoneyReport.it.

L’articolo scritto da Salvatore Gaziano “AZIONI POPOLARE DI BARI. UNA GRANA CHE SCOPPIERA’ ” metteva in guardia già tre e anni mezzo fa sulla marcia, quasi trionfale, di questa banca. Già il bilancio 2015 mostrava più qualche ombra. C’erano già allora perdite su crediti. E il valore delle azioni? Da 9,5 euro era stato tagliato a 7,9 euro ma con il taglio, il prezzo delle azioni risultava comunque altissimo, se si rapportavano i numeri della banca non quotata a quelli di altre popolari quotate in Borsa. E il meccanismo di collocamento delle azioni ai risparmiatori era tipico di quello di altre banche del nord (Veneto Banca e Popolare Vicenza) che tramite queste pratiche “compravano tempo” e nascondevano le forti problematiche patrimoniali inguaiando i risparmiatori.

 

 

Oggi, dopo 3 anni e mezzo, la banca è stata commissariata dalla Banca d’Italia e dovrà essere salvata con soldi pubblici. I numeri del disastro della Banca Popolare di Bari sono questi:

– 1 miliardo di buco patrimoniale (che Stato e cittadini dovranno in massima parte parte ripianare)
– 2 miliardi di crediti deteriorati (25% dei crediti totale, praticamente 1 su quattro)
– 800 milioni di perdite su prestiti irregolari negli ultimi 4 anni (secondo Vincenzo de Bustis Direttore della banca fino al 2015)
– 420 milioni perdite banca solo nel 2018

E il dato più allarmante:

69.000 soci azionisti rischiano di perdere tutto il capitale investito

Tutto per essersi fidati della loro banca ed evidentemente anche delle autorità di vigilanza, che per molti anni, viene spontaneo domandarsi come mai “lasciavano fare, lasciavano passare” pratiche che andavano a tosare, senza ombra di dubbio alcuno, i correntisti di questa banca, tramite collocamento di azioni e obbligazioni subordinate. Perchè?

 

>>> Investire (anche e soprattutto se pensi di farlo in modo "sicuro") senza conoscere le regole del "gioco" può costare carissimo: scarica la Guida Gratuita base scritta dai consulenti indipendenti di SoldiExpert SCF <<<

 

Che la resistibile crescita della Popolare di Bari si potesse stoppare prima non è solo una nostra opinione: la banca ha continuato a concedere crediti accumulando perdite “monstre” su quelli concessi negli ultimi 4 anni. Altro denaro pubblico e privato (si calcola in 1,5 miliardi di euro i soldi persi dagli azionisti della Popolare di Bari) bruciato.
Azzardo morale da parte del management e della proprietà della Banca Popolare di Bari ma anche delle autorità di vigilanza (tanto se va male paga sempre Pantalone visto che i funzionari non possono essere toccati)?

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI