Propensione al rischio: come controllarla

La propensione al rischio può rappresentare un’arma a doppio taglio nell’ambito degli investimenti in borsa.

Assumersi un rischio d’investimento eccessivo è di sicuro un grave errore se non possiamo permettercelo! Essenziale è capire a che tipo di investitore corrispondiamo.

Il mondo è bello perché è vario e l’approccio di un bravo consulente finanziario, che ciascun risparmiatore dovrebbe fare proprio, si sintetizza in poche parole: “dimmi che investitore sei e ti dirò che rischi puoi correre”.

Come investitori infatti non siamo tutti uguali e non reagiamo allo stesso modo a guadagni e soprattutto a perdite e lunghe fasi avverse. E questo non dipende solo dal patrimonio che ciascuno ha a disposizione ma da tanti fattori talvolta correlati tra loro, come per esempio il proprio orizzonte temporale d’investimento o il proprio temperamento. Fattori legati alla psicologia di ciascuno s’intrecciano con la propria situazione finanziaria. Non esistono quindi strategie di investimento adatte a tutti gli investitori.

È necessario valutare quindi un piano di investimento sulle caratteristiche di ogni persona, perché diversa è la propensione al rischio di ciascuna.

Vediamo nel dettaglio l’insieme delle peculiarità – finanziarie e psicologiche – di chi investe

 

Identikit dell’investitore e rischio di investimento

Il profilo dell’investitore dipende da tre aspetti essenziali:

  1. La tolleranza al rischio di investimento, ovvero la possibilità che l’investimento non abbia i risultati sperati. Valutare adeguatamente la propria propensione al rischio è importante per prevenire decisioni in momenti di panico e abbandonare il proprio piano di investimento nel momento peggiore ed è qualcosa che deve essere considerato prima di fare un qualsiasi investimento
    Questo scenario anche se spiacevole bisogna SEMPRE metterlo in conto e chi vi parla di rendimenti senza parlarvi di rischi andrebbe sempre messo immediatamente alla porta
  2. Gli obiettivi di investimento, ovvero che cosa ci si aspetta dai propri investimenti come ritorno. E non è spesso una domanda facile a cui rispondere perché non è facile mettere d’accordo tutto quello che, come investitori, vorremmo massimizzare ovvero magari crescita del capitale, ottenimento di una rendita, protezione del capitale. In letteratura si dice che esiste, infatti, per ogni tipo di investimento una sorta di “effetto forbice”. In pratica, quanto maggiore è la possibilità di guadagno tanto maggiore è il rischio dell’investimento, in quanto il guadagno si può tradurre in una perdita altrettanto rilevante nel caso di andamento avverso del mercato di riferimento.
  3. L’orizzonte temporale, ovvero la definizione di quando si avrà bisogno del denaro investito. E anche qui vale l’effetto forbice: più è breve l’orizzonte temporale più diventa difficile ottenere extra rendimenti ed è bene non assumersi troppi rischi, puntando soprattutto sulla conservazione del capitale. Viceversa, se l’orizzonte temporale è lungo è più facile assumere rischi di investimento maggiori al fine di…
Sì, VOGLIO CONTINUARE A LEGGERE

REGISTRATI GRATIS per poter visualizzare tutti i contenuti e ottenere l'accesso al SoldiExpert Club

* Il nome è un'informazione obbligatoria
* Il cognome è un'informazione obbligatoria
* Il tuo indirizzo email è un'informazione obbligatoria e sarà usato anche come nome utente di accesso al sito, quindi inserisci quello che usi maggiormente
Digita due volte la tua email per evitare errori.
Ti chiediamo il numero di telefono solo per contattarti in caso di problemi.
*Campi obbligatori

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI