RIMBORSI AI TRUFFATI DELLE BANCHE (ma anche agli SPECULATORI): LA POLEMICA SI INFIAMMA

Non si placa sui giornali la polemica sui rimborsi “a pioggia” ai risparmiatori truffati dalle banche con i soldi dei contribuenti.

Dopo aver ricostruito quanti soldi tra Governo, arbitrati e Fondo interbancario, sono stati concessi ai risparmiatori vittime secondo un certo storytelling di “vendite fraudolente di massa” da parte di sei istituti bancari, Milena Gabanelli fa notare oggi sul Corriere che anche gli speculatori potrebbero beneficiare di queste norme.

Come quell’investitore veneto che poco prima del crack ha fatto incetta di bond subordinati (per un valore di 150 mila euro) e ha già fatto ricorso alla Consob. Che gli ha negato il rimborso perché non è riuscito a dimostrare che si era trattata di vendita fraudolenta, avendo una laurea in Economia e Commercio e avendo lavorato in finanza.

 

 

Ebbene quello speculatore grazie alla decisione del Governo di rimborsare a pioggia tutti, anche i titolari di obbligazioni subordinate che le hanno comprate sul mercato secondario, potrebbe aver diritto al rimborso (nel caso dei bond al 95% e per le azioni al 30%) soprattutto se verrà innalzata la soglia di indennizzo a 200 mila euro come richiesto dal Governo alla UE.

E’ giusto che chi ha comprato sul secondario delle obbligazioni puntando su rendimenti a due cifre perché rischiosi venga rimborsato con soldi pubblici?

La domanda è più che lecita.

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI