SALGONO A LIVELLI RECORD GLI INFETTATI NEGLI USA MA LE VENDITE AL DETTAGLIO SONO TORNATE QUASI AI LIVELLI PRE-PANDEMIA

Contrariamente a quello che potrebbe pensare il Covid e l'impennata dei contagi non disturbano i consumi degli americani. Ecco i dati...

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

 

Il grafico pubblicato da Edward Yardeni, analista finanziario indipendente USA e presidente di Yardeni Research (in passato strategist di Deutsche Bank Securities e Prudential USA) dice molto su quanto sta accadendo nelle vendite al dettaglio che nonostante la pandemia in corso hanno registrato una notevole ripresa a forma di V, “tornando quasi ai massimi storici all’inizio di questo anno folle. Nei prossimi mesi potrebbe certamente arrestarsi o subire un calo, dato che le epidemie di virus stanno aumentando in tutto il Paese. Tuttavia, non vedo ancora una debolezza nell’ultimo utilizzo settimanale di benzina” commenta.

Evidenziando nel suo ultimo report come “sempre più americani possono avere brividi e febbre, ma molti di noi sono di nuovo in giro per strada e a fare shopping. Mentre il conteggio dei casi COVID sta raggiungendo livelli record, la media di quattro settimane di consumo di benzina è aumentata del 62%, passando da 5,3 mbd durante la settimana del 24 aprile a 8,6 mbd fino alla settimana del 10 luglio. È salita ogni settimana dal fondo e sembra ancora più una V che una U, W o uno swoosh Nike.

Continua a leggere su…

Continua a leggere l'analisi su SoldiExpertLAB Continua a leggere l'analisi su SoldiExpertLAB