ULTIMO MESE PER LO SCUDO FISCALE. LE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU’ BIZZARRE

Aprile, dolce dormire’ è un proverbio popolare molto conosciuto e diffuso. Ma chi detiene, non regolarmente denunciati, piccoli o grandi patrimoni all’estero farebbe forse bene a non rilassarsi troppo dato che i termini di adesione allo Scudo Fiscale Ter dovrebbero trovare il termine di adesione definitivo al 30 aprile e dopo questa data detenere capitali all’estero non denunciati regolarmente al Fisco comporterà  non pochi problemi in termini di sanzioni possibili e di costi di gestione del patrimonio.

Il consiglio che abbiamo fornito lo scorso autunno è di valutare seriamente l’adesione a questa operazione di sanatoria’ e per spiegare tutte le ragioni e fornire le risposte alle domande più frequenti abbiamo creato una guida dedicata, disponibile tuttora gratuitamente, all’indirizzo www.rientrocapitali.it
Un sito/rivista che ha avuto un incredibile successo a testimonianza del forte interesse sulla materia e confermato dal numero di contribuenti italiani che hanno già  aderito allo Scudo Fiscale al primo termine del 15 dicembre 2009: oltre 200.000 persone per un importo complessivo scudato’ di quasi 100 miliardi di euro (fra rimpatri effettivi, giuridici e regolarizzazioni).
I vantaggi di scudare’ il capitale detenuto oltrefrontiera…
 
In sintesi aderendo allo scudo fiscale e versando l’imposta sostitutiva (ora al 7%) i vantaggi’ per i contribuenti non in regola sono diversi e in particolare:
1) Il contribuente potrà  opporre lo s…cudo per il contenuto dell’accertamento che riguardi voci riferibili alle somme scudate (i termini di accertamento per lo scudo, comunque, rimangono a 4 anni e sono stati raddoppiati, in tutti gli altri casi). Ad esempio, il 2005 potrà  essere accertato sino al 2010; il 2006 sino al 2011; e coos via.
2) gli elementi derivanti dall’emersione non possono essere utilizzati a svantaggio del contribuente in sede giudiziaria civile, amministrativa o tributaria, in via autonoma o addizionale, né per il passato, né per il futuro; sono peràesclusi i procedimenti già  in corso al 4 ottobre 2009;
3) non possono essere applicate le sanzioni penali per i reati di dichiarazione infedele e di omessa dichiarazione nonché per quelli di falso in bilancio, occultazione o distruzione di documenti, false comunicazioni sociali, dichiarazioni fraudolente.
A questi vantaggi di tipo fiscale e legale se ne sommano nella nostra analisi (dettagliatamente divulgata nello speciale su RientroCapitali.it ) altri di tipo operativo.
Tenere i propri capitali lontani dagli occhi e dal cuore… significa, infatti, essere esposti a numerosi costi palesi e occulti. Che possono essere ben superiori ai costi di dover dichiarare questi soldi al Fisco italiano. Oltre al fatto che il rischio che il segreto bancario venga violato crescerà  probabilmente col tempo poichè i paradisi fiscali e bancari iniziano a essere mal digeriti da molti Stati nel mondo (dagli Stati Uniti alla Germania, dalla…

Sì, VOGLIO CONTINUARE A LEGGERE

REGISTRATI GRATIS per poter visualizzare tutti i contenuti e ottenere l'accesso al SoldiExpert Club

* Il nome è un'informazione obbligatoria
* Il cognome è un'informazione obbligatoria
* Il tuo indirizzo email è un'informazione obbligatoria e sarà usato anche come nome utente di accesso al sito, quindi inserisci quello che usi maggiormente
Digita due volte la tua email per evitare errori.
Ti chiediamo il numero di telefono solo per contattarti in caso di problemi.
*Campi obbligatori

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI