La passione per la borsa o per il trading online rende ricchi?

LA PASSIONE PER LA BORSA O PER IL TRADING ONLINE RENDE RICCHI? All’ITForum di Rimini il 23 maggio è questo il tema di una conferenza che si terrà in seconda mattinata con gestori, consulenti finanziari, analisti e trader a confronto. Per capire quanto è realmente possibile (anche per un risparmiatore) trasformare la passione per i mercati finanziari in un business profittevole o in una professione o scelta di vita. L'intervista a Salvatore Gaziano pubblicata sull'ItForum Newsletter

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Il blog di SoldiExpert SCF

di Michela Mercante (Dalla Newsletter ITForum del 19/4/2013)

“La passione per la borsa o per il trading online rende ricchi?” Riportiamo qui sotto  l’intervista a Salvatore Gaziano, pubblicata sul sito dell’ItForum, la più importante fiera del risparmio e del trading che si tiene ogni anno in Italia a Rimini su questo affascinante tema.

In vista di ITForum  è certamente utile riflettere su alcune domande chiave per chiunque si presenti al Palacongresso di Rimini, armato della buona volontà di fare il trader. E cioè: la passione per i mercati finanziari può essere una garanzia di successo? E’ possibile trasformare la passione per il trading online in business o in professione? Quali sono i segreti di chi ha successo? Per Salvatore Gaziano, fondatore e direttore di BorsaExpert.it (adesso SoldiExpert SCF) la risposta non è certo univoca: “La passione per i mercati è un propellente decisivo per fare dei mercati finanziari un mestiere. Ma non è sufficiente se si vuole andare lontano, il rischio è di fare come le cicale che cantano una sola stagione”.

 

Cosa c’è che non va?

 

I mercati finanziari, in certi periodi, fanno sembrare tutti dei professionisti, perché si imbroccano alcune operazioni. E così si crede di aver capito tutto. Ma spesso quella che consideriamo “bravura” è solo il frutto di coincidenze fortunate. Ad esempio, fra il 1983 e il 2000 si è registrata una crescita quasi continua delle azioni. Chi scommetteva al rialzo vinceva quasi sempre, c’erano oscillazioni ma alla fine il trend rialzista ripartiva. Quindi, anche se uno investiva a caso poteva arrivare a credersi un genio della finanza. Salvo poi rendersi conto che la festa non poteva durare per sempre…

 

Si può essere “appassionati” e al tempo stesso lucidi e razionali?

 

E’ la sfida più importante ed è giusto usare la parola “lucidità”, perché il primo nemico da combattere è dentro di noi. Prima ancora che esistesse la finanza comportamentale, un certo Aristotele diceva che “la vittoria più difficile è quella sul proprio io”.

 

Bella la Borsa: peccato quando scende Bella la Borsa: peccato quando scende

 

Il fuoco della passione è importante ma non basta per andare molto lontano se non si unisce all’osservazione dei mercati e all’elaborazione di una strategia propria o altrui, conoscendone i punti di forza e di debolezza e la propria capacità di replicarla nel tempo. Ma questo non a livello teorico, perché sui mercati finanziari non si opera con i soldi del Monopoli ed è bene conoscere se stessi prima ancora dei mercati se si vuole rispondere alla domanda se il trading online rende ricchi.


Invece?

 

Accade che molti risparmiatori o trader si avventurino in mercati e strumenti, anche quelli più speculativi, con troppo ottimismo. Il tema è quello della “overconfidence”, ovvero l’eccessiva baldanza e sicurezza di sé. Magari si compra un fondo d’investimento perché ci si basa sulle performance passate, oppure un titolo o una materia prima sulla base di target price stellari o sulla presunta “sicurezza” dell’investimento. Basti dire che con i future, secondo le statistiche, il 90% ci lascia le penne. Ci si fissa su asserzioni ultimative tipo “questa cosa non potrà mai accadere”, mentre sui mercati finanziari tutto è possibile. Mai dimenticarlo.

 

Che fare?

 

La prima è quella di studiare i mercati e se stessi. Ne parliamo in questo video tratto dal mio intervento a ITForum:La passione per la borsa o per il trading online rende ricchi?.