Settore aeronautico in picchiata: chi si salva.

Quello dell’aeronautica è stato sicuramente uno dei settori più colpiti dalla ancora attuale epidemia di coronavirus con effetti più rovinosi rispetto a quanto avvenuto in tutte le crisi economiche e finanziarie degli ultimi 20 anni. la IATA (International Air Transport Association) stima in circa 60 miliardi di dollari le perdite economiche nel solo secondo quadrimestre del 2020 con richieste di voli in picchiata del 70% a livello globale e del 90% in Europa.

Ma quando si parla di settore aeronautico non si fa riferimento solo al trasporto aereo ma anche alla progettazione e costruzione di velivoli con aziende particolarmente preoccupate del rallentamento dei flussi commerciali e dei trasporti di persone che diminuirà drasticamente la richiesta di nuovi aeromobili nei prossimi anni. In questo contesto particolarmente negativo sono soprattutto le società collegate alla difesa e agli ordini militari che hanno retto meglio l’onda d’urto della pandemia mentre le aziende che producono parti per aviazione civile sono state colpite in maniera più disastrosa.

Un’azienda come Lockeed Martin che è il maggior contraente militare negli Stati Uniti e vede oltre l’80% del fatturato derivante da contratti con la difesa USA (il resto governi stranieri) ha mostrato quindi un effetto molto limitato dal punto di vista borsistico mentre le società più esposte all’aviazione civile come Boeing e in buona parte Airbus hanno le quotazioni anche dimezzare.

 

Continua a leggere su…

Continua a leggere l'analisi su SoldiExpertLAB Continua a leggere l'analisi su SoldiExpertLAB

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI