Volkswagen entra nel mercato dell’abbonamento auto. Ecco come funziona

Il colosso automobilistico tedesco Volkswagen ha deciso di puntare sul mercato dell'abbonamento auto. Ecco come funziona e quali sono le aspettative

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Il colosso automobilistico tedesco ha deciso di entrare nella nicchia di mercato relativo agli abbonamenti auto. Ecco tutti i dettagli su questo nuovo mercato grazie a un interessante articolo di Handelsblatt e altre analisi che abbiamo consultato.

Volkswagen è nota per essere un po’ più lenta della concorrenza. Tuttavia, quando l’azienda con sede a Wolfsburg scopre una nuova area di attività, spesso decolla e vuole rinnovare completamente il campo fin dall’inizio. Questo vale anche per una nuova offerta da parte del colosso automobilistico nel campo dei servizi di mobilità: l’abbonamento auto.

Altre case automobilistiche sono arrivate molto prima sul mercato con le loro offerte di abbonamento: Volvo è considerata un pioniere nell’industria automobilistica e gli svedesi sono stati i primi a scoprire questa nicchia. Ora anche Hyundai e Renault offrono le auto in abbonamento. E con Sixt, multinazionale europea di noleggio, entrata nel business, fornitori indipendenti come Cluno e Vive La Car completano l’offerta.

In generale, se si guarda al settore automobilistico nel suo complesso si può dire che è un settore che “ha volato” nel primo semestre di quest’anno. La tabella seguente mostra i risultati ottenuti dai singoli costruttori di automobili e Volkswagen si trova al secondo posto con un Ebit pari 11.358 milioni di euro. In totale il settore auto registra un Ebit di 71.454 milioni di euro, una cifra che non passa di certo inosservata.

 

Settore automobilistico: l'auto sfreccia nel primo semestre

 

 

Abbonamento auto: un mercato in forte crescita a livello mondiale

 

Il mercato degli abbonamenti auto è attualmente ancora piccolo, ma le vendite sono in forte crescita. Il fondatore di Vive La Car, Mathias Albert, stima che quest’anno il mercato in Germania raggiungerà i 50.000 contratti, circa il doppio rispetto al 2020.

Nuove offerte non stanno emergendo solo in Germania, ma in tutto il mondo. In un recente studio, la società di consulenza Boston Consulting Group (BCG) calcola che il mercato degli abbonamenti auto in Europa e negli USA potrebbe raggiungere un volume compreso tra i 30 e i 40 miliardi di dollari entro il 2030. Sarebbero da cinque a sei milioni di contratti all’anno o circa il 15% delle vendite di auto nuove.

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB