ECCO UNA BUONA AZIONE. SOSTENERE LA FONDAZIONE PIATTI.

La beneficenza appaga in primo luogo lo stesso benefattore” diceva lo scrittore Joseph Roth ma secondo molti a spingerci verso la carità (un termine che sembra oramai diventato quasi desueto) dovrebbe essere l’amore verso gli altri. Soprattutto per i più bisognosi.

Su MoneyReport.it parliamo soprattutto di buoni e cattivi investimenti ma questa volta vogliamo parlarvi di buone azioni. Ma “no profit”. Poiché “il denaro è come il concime, deve essere sparso in giro» sosteneva Brooke Astor, un’incredibile signora americana (morta nel 2007 alla veneranda età di 105 anni) che fece di questa massima il timone della gestione della propria immensa ricchezza, distribuendo in opere di filantropia a New York la cifra record di 200 milioni di dollari.

Ricca anzi ricchissima grazie a 3 matrimoni e soprattutto all’eredità del terzo marito Vincent Astor morto nel naufragio del Titanic del 1959 che le lasciò in eredità averi per quasi 130 milioni di dollari.
La seconda vita di Brooke Astor fu tutta dedicata al «give back» ovvero al restituire il denaro (un concetto diffuso nell’etica protestante) alla società che ne ha reso possibile l’accumulo.

Ma non bisogna essere miliardari, ereditieri o protestanti per aiutare il prossimo e per questo motivo vi vogliamo parlare della Fondazione Piatti, una Onlus che si occupa in Italia e soprattutto in Lombardia (e soprattutto nelle provincie di Milano e Varese)  di aiutare e supportare a 360° le famiglie che si trovano a gestire problemi di disabilità.

E dal 2000 ad oggi l’impegno di Fondazione Piatti ha significato rispondere ai bisogni di più di 350 ospiti assistiti quotidianamente da circa 300 tra operatori dell’area sanitaria e socio-assistenziale e volontari.

Per capire qualcosa di più questo di  mondo e capire come noi ma anche i nostri lettori possono magari dare una mano a questa Onlus abbiamo perciò intervistato Maurizio Ferrari, da qualche settimana Responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi per la Fondazione Renato Piatti Onlus (www.fondazionepiatti.it), che si occupa della cura di persone colpite da disabilità intellettiva e relazionale.

Conosco Maurizio da molti anni e lo considero fra le persone più serie, precise, professionali e integerrime che abbia mai conosciuto. Per questo motivo ci sembra doveroso far conoscere e promuovere la Fondazione per la quale lavora dove è impegnato come uomo, professionista e genitore.

In tempi di tagli “lineari” al “sociale” a al Terzo Settore (più del 80% nel 2011 quelli operati dal Ministero delle Finanze) i conti pubblici magari saranno meno rossi ma si rischia che tutte queste riduzioni, chiusure di servizi, diritti negati ai cittadini e problemi si scarichino per intero sulle famiglie. E su chi già è in una situazione familiare ed economica molto difficile.

Per continuare a leggere devi effettuare il login, se non hai ancora un login, Registrati gratuitamente per visualizzare tutti i contenuti del nostro Investor Club e avere accesso integrale a tutte le risorse inFormative e ai vari report.

SoldiExpert SCF è una società di consulenza finanziaria indipendente al servizio di risparmiatori e investitori che ricercano soluzioni d'investimento trasparenti, innovative e flessibili.

REGISTRATI GRATUITAMENTE

Registrati gratis per poter visualizzare tutti i contenuti

Minimo 6 caratteri
*Campi obbligatori

Articolo a cura di

Salvatore Gaziano

Responsabile Strategie di Investimento

Fra “la Borsa e la Vita” ha scelto tutte e due